Il Museo Nazionale del Palazzo di Venezia

Cosa vedere e come visitare il Museo Nazionale del Palazzo di Venezia

Il Museo di Palazzo Venezia custodisce ormai da oltre un secolo pregevoli opere d’arte e svariate collezioni di artisti medievali, rinascimentali e contemporanei di enorme valore artistico e storico. L’esposizione include, non solo dipinti e sculture ma anche reperti di arte antica, gioielli, porcellane, oggetti preziosi e tanto altro..

Origini e Storia del Museo Nazionale del Palazzo di Venezia

La fondazione del Museo del Palazzo di Venezia risale al 1916, anno in cui l’Austria decise di istituire un vasto museo di arte medievale e rinascimentale. Le prime collezioni che furono introdotte nella struttura museale furono quelle presenti nell’ex Museo Kircheriano, dalla Galleria Nazionale d’Arte Antica e quelle ospitate a Castel Sant’Angelo per l’Esposizione Internazionale d’Arte del 1911.

Museo Nazionale di Palazzo di Venezia | I Musei di Roma

I lavori per edificare l’Altare della Patria o Vittoriano iniziarono nel 1885 e terminarono nel 1935. Per la sua realizzazione furono eseguiti espropri nelle vicinanze del Campidoglio. Furono demoliti anche la Torre di Paolo III, l’arco di S. Marco, tre chiostri del convento dell’Ara Coeli e altri edifici più piccoli circostanti l’area.

Opere esposte al Museo Nazionale del Palazzo di Venezia

Nel 1917 fu la volta di altre prestigiose raccolte tra cui quella delle armi del conte Carlo Calori, i dipinti medievali e rinascimentali del lascito di Enrichetta poi passati al museo di Palazzo Barberini. Il Fabrizio Ruffo di Motta Bagnara con le sue splendide porcellane e dipinti; poi la collezione dell’antiquario Scipione Bonfili con le sue medaglie di Paolo II. Inoltre nel Museo di Palazzo Venezia sono custodite anche sculture lignee e opere di oreficeria sacra trasportate qui dopo il tragico terremoto della marsica del 1915.

Grazie alla vasta donazione dei coniugi Henriette Tower e George Wurts, nel 1933 il museo accrebbe ulteriormente il suo patrimonio artistico; la collezione includeva dipinti, pastelli su carta, sculture lignee, ceramiche, arazzi, ventagli, stoffe, mobili, argenti. Altre collezioni e opere d’arte arricchirono il Museo di Palazzo Venezia come quella delle sculture in bronzo e terracotta Gorga, Pollak e Auriti.

Museo Nazionale del Palazzo di Venezia – Percorso di visita e successive donazioni

Il percorso di visita del museo si snodava tra le 43 sale disposto lungo tutto il piano nobile. Oltre a le raccolte già descritte se ne aggiunse anche un’altra composta da preziosi frammenti marmorei duecenteschi, da stoffe copte, maioliche, statue lignee e così via.
Successivamente venne il momento dell’acquisizione da parte dello stato italiano nel 1959 di circa 1200 pezzi tra armi bianche e da fuoco appartenute al principe Ladislao Odescalchi. La collezione fu smantellata e al suo posto venne creata una sala per le esposizioni temporanee. Dal 1983 a oggi le collezioni sono allestite lungo le sale dell’appartamento Cybo che oggi ospita raccolte divise per tipologia artistica, mentre nelle sale studio, visitabili su richiesta, sono raccolti argenti, avori, vetri dipinti, porcellane occidentali e orientali.

Cosa vedere nei dintorni del Museo Nazionale del Palazzo di Venezia

E’ possibile abbinare la Museo Nazionale di Palazzo Venezia con il Vittoriano, il Foro di Augusto, posto su via dei Fori Imperiali e Palazzo Venezia. L’edificio si affaccia su Piazza Venezia una delle più note piazze di Roma. Infine, a conclusione dell’itinerario turistico, si consiglia di visitare il Campidoglio e i Musei Capitolini, alle spalle del Vittoriano.

Nelle vicinanze del Museo si possono visitare altri pregevoli monumenti e siti archeologici tra cui il famosissimo Foro Romano, anch’esso disposto su Via dei Fori Imperiali. A circa 350 m dall’Altare della Patria si trova il Teatro di Marcello. Inoltre vicinissimo al Museo Nazionale di Palazzo Venezia, nei pressi del Foro di Traiano, si potrà ammirare la Colonna Traiana.

Infine si consiglia di visitare anche la famosissima Piazza Navona (12 minuti con un percorso a piedi oppure 9 minuti con i mezzi pubblici). Infine in circa 10 minuti si potrà ammirare il maestoso Pantheon uno dei monumenti più apprezzati e visitai della città.

Come visitare il Museo Nazionale del Palazzo di Venezia

Orari di visita e Prezzi del Biglietto

Dal martedì alla domenica 8.30 – 19.30

Chiuso lunedì
La biglietteria chiude alle 18.30

Il giardino è aperto dalle 8,30 al tramonto.
Nei giorni in cui è previsto un evento serale il Palazzo è aperto dalle 8.30 alle 23.30. La biglietteria chiude alle 22.30
Chiuso il lunedì, il 1 gennaio, il 1 maggio e il 25 dicembre

Prezzi del Biglietto

Intero: 10,00 €
Ridotto: 5,00 €

Come raggiungere il Vittoriano

In autobus
Tutti i bus per il centro storico: 81, 85, 87, 186, 571, 810, 850, fermata Piazza Venezia

Per raggiungere il Museo Nazionale del Palazzo di Venezia consulta i percorsi e gli orari degli Autobus e dei Tram  cliccando qui

N.B. Gli orari di visita, il prezzo del biglietto del monumento e i percorsi dei mezzi pubblici (inclusi numero del mezzo e orari di partenza e arrivo) potrebbero subire modifiche e/o cancellazioni. Si consiglia, pertanto, di consultare SEMPRE i siti ufficiali degli enti ed agenzie che erogano il/i servizio/i.

Informazioni turistiche

Museo Nazionale del Palazzo di Venezia
Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
Via del Plebiscito, 118
00186 Roma, Italia
Tel. +39 06.69.99.42.84

Sito Web Ufficiale

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb