La Colonna Traiana

Cosa vedere e come visitare la Colonna Traiana

All’interno del Foro di Traiano, davanti alle Domus Romane di Palazzo Valentini, e vicinissima a Piazza Venezia, si erge in tutta la sua bellezza e maestosità, la Colonna Traiana, uno dei simboli della fastosità e della potenza imperiale.

Origini e dimensioni della Colonna Traiana

La Colonna Traiana è un monumento realizzato in onore della conquista romana della Dacia (dal 101 d.C. al 106 d.C.) da parte dell’Imperatore Traiano. Il fregio a spirale scolpito su tutta la colonna raffigura le fasi più significative di quella espansione territoriale. Una delle sue peculiarità è quella di essere la prima colonna coclide (con una scala a chiocciola posta all’interno) mai innalzata.

Di sicuro impatto visivo, essa rappresenta anche una novità nell’arte antica e il punto più alto per quanto riguarda il rilievo storico romano. La colonna fu inaugurata il 12 maggio del 113. Notevoli sono le sue dimensioni: 29,78 metri di altezza, ma considerando anche il basamento e la cupola sommitale, la Colonna Traiana sfiora i 40 metri.

La Colonna Traiana | I Monumenti di Roma

La struttura architettonica della Colonna Traiana

L’ordine della colonna è quello dorico riadattato. L’alto basamento è ornato su tre lati da cataste d’armi a bassissimo rilievo. Ciascun angolo è impreziosito da altrettante sculture di aquile, che sorreggono una ghirlanda di alloro. Al di sotto dell’epigrafe che raffigura l’offerta della colonna da parte del senato all’Imperatore Traiano, si trova la porta che conduce all’interno del basamento. Qui parte la scala a chiocciola, composta da 185 scalini, che porta sulla sommità della colonna. L’intera Colonna Traiana è decorata con un fregio a spirale lungo 200 metri dove sono disposte tra le 100 e le 150 scene (a seconda di come si intervallano) in cui sono presenti circa 2500 figure.

Gli elementi artistici della Colonna Traiana

La rappresentazione segue dei criteri cronologici e rispettano le fasi della conquista della Dacia, inserendo anche elementi scenici particolari. Tra questi si segnalano, in particolare, momenti di marcia e trasferimenti di truppe, scene di costruzione degli accampamenti e infrastrutture, il tutto raffigurato con dovizia di particolari. A tali momenti si alternano altri eventi politici significativi, come il consilium (scena 6), l’adlocutio (scene 11, 21, 33, 39, 52-53, 56, 77 e 100). Inoltre sono rappresentati la concessione degli ornamenta militaria, di legatio (ambascerie), di lustratio (sacrifici augurali), di proelium (battaglie o guerriglia), di obsidio, di sottomissioni, di nemici catturati. A queste vanno aggiunte alcune scene più specificatamente propagandistiche, come le torture dei prigionieri romani da parte dei Daci, il discorso di Decebalo, e così via.

In origine la Colonna Traiana spiccava mirabilmente per la sua abbondantissima policromia. E’ probabile che erano scritti anche i nomi dei personaggi e dei luoghi raffigurati e, per rendere ancor più dettagliata la rappresentazione, furono aggiunte delle armi in miniatura fatte di bronzo (ormai perdute), poste nelle mani dei personaggi. L’Imperatore Traiano è, ovviamente, la figura che compare più volte sulla colonna (circa 60). Lo si può individuare, osservando alcuni significativi dettagli, come per esempio lo sguardo che le altre figure presenti volgono verso di lui. Lo si trova anche alla testa delle colonne in marcia, oppure mentre sovraintende alla costruzione degli accampamenti, quando offre sacrifici agli dei, guida i soldati negli scontri, e nelle scene in cui i barbari si sottomettono a lui.

Cosa vedere nei dintorni della Colonna Traiana

E’ possibile abbinare la visita della colonna Traiana con il Foro di Augusto, posto su via dei Fori Imperiali e il Museo di Palazzo Venezia ospitato all’interno di Palazzo Venezia. L’edificio si affaccia su Piazza Venezia una delle più note piazze di Roma. Infine, a conclusione dell’itinerario turistico, si consiglia di visitare il Campidoglio e i Musei Capitolini, alle spalle del Vittoriano.

Nelle vicinanze della Colonna Traiana si possono visitare altri pregevoli monumenti e siti archeologici tra cui il famosissimo Foro Romano, anch’esso disposto su Via dei Fori Imperiali. A circa 300 m dalla Colonna Traiana si trova il Teatro di Marcello. Infine vicinissimo alla colonna, nei pressi del Foro di Traiano, si potrà ammirare il Vittoriano

Come visitare la Colonna Traiana

Orari di visita e Prezzi del Biglietto

Gli orari di vista alla Colonna Traiana corrispondono a quelli dei Mercati di Traiano e del Foro di Traiano.

Tutti i giorni
9.30-19.30

24 e 31 dicembre
ore 9.30-14.00

Prezzo dei Biglietti

Intero: 15,00 €
Ridotto: 13,00 €

Per i cittadini residenti nel Comune di Roma
Intero: 13,00 €
Ridotto: 11,00 €

La biglietteria chiude un’ora prima

Come raggiungere la Colonna Traiana

In metropolitana
Metro B: fermata Colosseo

Per raggiungere il monumento, consulta i percorsi e gli orari dei Bus, cliccando qui

N.B. Gli orari di visita, il prezzo del biglietto del monumento e i percorsi dei mezzi pubblici (inclusi numero del mezzo e orari di partenza e arrivo) potrebbero subire modifiche e/o cancellazioni. Si consiglia, pertanto, di consultare SEMPRE i siti ufficiali degli enti ed agenzie che erogano il/i servizio/i.

Informazioni turistiche

Sovrintendenza capitolina ai Beni Culturali
Mercati di Traiano – Colonna Traiana
Museo dei Fori Imperiali

Via IV Novembre, 94
00187 Roma
Tel. +39 060608

Per info e prenotazioni

Sito Web Ufficiale

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb