I Monti del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Sentieri, Escursioni e Trekking nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Percorrendo la Valle Canneto, i pianori alle falde del Monte Forcellone o l’interminabile vallone scavato dal Torrente Lacerno si può notare tutta la spettacolarità dei monti che fanno parte del versante laziale del Parco Nazionale d’Abruzzo.
Le creste di questa catena, che si estende da nord-ovest verso sud-est, delimitano appunto il confine con l’Abruzzo e il Molise. In particolare il gruppo delle Mainarde è stato inserito, nel gennaio del 1990, nel Parco Nazionale d’Abruzzo.

La lunga catena comprende cime che si aggirano intorno ai 2000 metri. Tra le più importanti vette, che saranno mete per le nostre escursioni, ricordiamo La Rocca (1924), Monte San Nicola (1900), Monte La Meta (2241), Monte Mare (2020), Monte Cavallo (2039), Monte Forcellone (2030). Queste montagne, come del resto tutte quelle appenniniche, o quasi, sono molto antiche e di origine calcarea. Parlare di questo parco in poche righe è quantomeno riduttivo perciò lasciamo al lettore la scelta di eventuali approfondimenti. In questa sede diciamo che è già una bella soddisfazione raggiungere La Meta percorrendo l’omonima valle e rimanere affascinati da uno spettacolo incomparabile offerto da paesaggi ora aspri per le rocce nude ora dolci per le conche prative. Ad essa, spesso, si aggiunge una forte emozione nel vedere in basso, sulle pendici dei rilievi circostanti, pascolare un branco di camosci.

Monti del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise | Sentieri nel Lazio

Il versante Laziale del parco

La parte del parco che insiste sul territorio laziale pur non essendo molto grande è ugualmente ricca di quegli stessi elementi floro-faunistici, paesaggistici e geomorfologici che si incontrano nelle altre parti del parco che sono situate nelle regioni Abruzzo e Molise. Tutti, animali e piante, si fondono nei paesaggi, che questi monti offrono al camminatore. Mirabili risultati di un lungo lavorio dei venti e dell’acqua che l’escursionista non può fare a meno, ogni tanto, di fermarsi giusto giusto per ammirarli e restarne affascinato.
A queste straordinarie bellezze naturalistiche e paesaggistiche si aggiungono tutti quei borghi che puntellano le pendici delle montagne del versante laziale del Parco Nazionale d’Abruzzo, a partire da Campoli Appennino, Pescosolido, Settefrati, Picinisco, San Donato Val di Comino, San Biagio Saracinisco, per citare quelli più importanti. Ogni paese è custode di una storia unica, con tesori artistici tutti da ri-scoprire.

Monte La Meta da Prati di Mezzo | Escursioni, Sentieri e Trekking nel Lazio

La Meta da Prati di Mezzo

Nel commentare questo itinerario dobbiamo essere sinceri: alla bellissima conca di Prati di Mezzo segue il desolato e aspro Vallone della Meta percorso da un tormentato sentiero. Senza grandi colpi d’occhio giunge al panoramico Passo dei Monaci

Vai all’itinerario

La Rocca da Capo d'Acqua | Escursioni, Sentieri e Trekking nel Lazio

La Rocca da Capo d’Acqua

Questo percorso, lungo ma mai troppo faticoso, permette di visitare in modo completo e appagante questa poco conosciuta parte di PNA del versante laziale. Il raggiungimento di ben cinque elevazioni (Balzo dei Tre Confini, Picco La Rocca, La Rocca, Monte della Strega…

Vai all’itinerario

Monte Cavallo | Sentieri nel Lazio

Monte Cavallo da Prati di Mezzo

Tra tutte le elevazioni de Le Mainarde il Monte Cavallo è quella che più si distingue per la sua caratteristica forma. Scosceso su tutti i versanti, questa montagna offre un bellissimo panorama aereo su tutto il gruppo. Dal vicino Monte Forcellone, che per un gioco di…

Vai all’itinerario

Monte Cornacchia | Sentieri nel Lazio

Monte Cornacchia da Pescosolido

Questo itinerario che raggiunge la cima del Monte Cornacchia è lungo, spettacolare, in ambiente solitario e remoto, che richiede all’escursionista un marcato senso della montagna soprattutto nella parte finale. Il percorso, che nel primo tratto potrebbe risultare…

Vai all’itinerario

Monte Forcellone | Sentieri nel Lazio

Monte Forcellone da Prati di Mezzo

Il Monte Forcellone è la cima meno conosciuta e forse meno frequentata del gruppo de Le Mainarde, anche se, insieme al vicino Monte Predicopeglia, è certamente quella più “dolomitica” fra tutte. L’appellativo dolomitico è facilmente riscontrabile percorrendo…

Vai all’itinerario

Monte Mare da Prati di Mezzo | Escursioni, Sentieri e Trekking nel Lazio

Monte Mare da Prati di Mezzo

Quest’itinerario, lungo e dal rispettabile dislivello, ci permette di conoscere e apprezzare la parte centrale de Le Mainarde in un ambiente assai vario e piacevole. Mai faticoso, tranne che nell’ultimo tratto di cresta, prima di giungere alla cima del Monte Mare

Vai all’itinerario

Serra delle Gravare | Sentieri nel Lazio

Serra delle Gravare da Forca d’Acero

Se, percorrendo la Valle Inguagnera, vi fermate alla prima apparenza, l’itinerario vi potrà risultare monotono e di scarso interesse. Il consiglio è di non fermarvi alle prime valutazioni perché, se è vero che il primo tratto è francamente monotono, è anche vero…

Vai all’itinerario

Valico Passaggio dell'Orso dal Santuario di Canneto | Escursioni, Sentieri e Trekking nel Lazio

Valico Passaggio dell’Orso dal Santuario di Canneto

Chiusa tra le costiere della Rocca Altiera e quella del Monte Tartaro-Altare-Petroso la Valle di Canneto è la più lunga e la più spettacolare tra le valli del versante laziale del PNA. La mulattiera che corre lungo il suo fianco sinistro non offre grandi panorami sulle…

Vai all’itinerario

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb