Palazzo Barberini

Cosa vedere e come visitare il Palazzo Barberini

Il Palazzo Barberini è, tra i palazzi storici, uno dei più rinomati e conosciuti. La struttura architettonica è basata su un progetto originario del Maderno che prevedeva di unirlo al Palazzo Sforza (già preesistente) seguendo i canoni del palazzo rinascimentale.

Successivamente scelse di creare un edificio facendo coesistere i caratteri del palazzo con quelli di una villa e quindi assolvere alla funzione di rappresentanza ma anche di mostrare gli stili tipici della villa suburbana arricchita da ampi giardini e ariose prospettive.

Palazzo Barberini | I Palazzi di Roma

Elementi architettonici e artistici del Palazzo Barberini

L’accesso al Palazzo Barberini si apre su via delle Quattro Fontane dove si può ammirare la cancellata realizzata nel 1865. La grandiosa facciata è costituita da ben sette campate che si ripetono su tre piani di arcate sostenute da colonne caratterizzate dai tre stili classici: dorico, ionico e corinzio. Allo sfarzo del Palazzo Barberini si aggiungeva la bellezza del giardino che in origine si presentava come un vero e proprio parco. Si poteva riconoscere lo stile dei giardini all’italiana, compreso un giardino segreto in cui furono introdotti anche animali esotici.

Nel ‘700 vennero apportati alcuni cambiamenti seguendo i canoni estetici dell’epoca a iniziare da un’area adibita a bosco con alberi ad alto fusto tipico dei giardini romantici. Inoltre venne realizzata la graziosa “casina di sughero” collocata di fronte alla cordonata di collegamento tra il giardino e il palazzo. Nel 1814 venne realizzato una sorta di campo da gioco aperto al pubblico ma fu pian pano distrutto a partire dal 1881 quando l’espansione urbanistica della città cominciò a invadere l’area del giardino.

Seguendo il tour di visita delle Gallerie Nazionali di Arte Antica consente di ammirare sia le opere esposte che le sale, mirabilmente affrescate, del Palazzo Barberini.

Cosa vedere nei dintorni del Palazzo Barberini

Nei dintorni del Palazzo Barberini sono presenti interessati e quanto mai imperdibili monumenti, tutti da ammirare. In pochi minuti (Metro A fermata Repubblica) si potranno visitare sia la Basilica di santa Maria degli Angeli che le adiacenti Terme di Diocleziano. Passeggiando per pochi minuti (10 minuti con i mezzi pubblici 14 con un percorso a piedi) si può raggiungere Villa Borghese e scoprire, così, tutte le sue meraviglie. Inoltre è d’obbligo la visita alla spettacolare Fontana di Trevi (8 minuti con percorso a piedi)
Infine consigliamo la visita a Piazza di Spagna (8 minuti con la Metro A – fermata Spagna oppure 11 minuti con percorso a piedi) e a Trinità dei Monti.

Come visitare il Palazzo Barberini

Orari di visita e Prezzi del Biglietto

La visita al Palazzo Barberini è legata agli orari delle Gallerie Nazionali di Arte Antica.

da martedì a domenica
8.30 – 19.00
La biglietteria chiude alle 18.00

Giorni di Chiusura
Il lunedì, 25 Dicembre, 1° Gennaio

Palazzo Barberini + Galleria Corsini
Intero: 12,00 €
Ridotto: 6,00 €

Come raggiungere il Palazzo Barberini

In metropolitana
Metro A: fermata Barberini

Per raggiungere il Palazzo Barberini consulta i percorsi e gli orari degli autobus e dei tram  cliccando qui

N.B. Gli orari di visita, il prezzo del biglietto del monumento e i percorsi dei mezzi pubblici (inclusi numero del mezzo e orari di partenza e arrivo) potrebbero subire modifiche e/o cancellazioni. Si consiglia, pertanto, di consultare SEMPRE i siti ufficiali degli enti ed agenzie che erogano il/i servizio/i.

Informazioni turistiche

Palazzo Barberini
Gallerie Nazionali di Arte Antica

Via delle Quattro Fontane, 13
00184 Roma
Tel. +39 06.48.14.591

Sito Web Ufficiale

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb