Piazza Navona

Cosa vedere e come visitare Piazza Navona

Piazza Navona si presenta al turista in tutta la sua solennità e suggestione essendo racchiusa da una serie di monumenti di grande bellezza e custodendo opere artistiche di fama internazionale. Questo unita alla sua storia ne fanno una delle più famose piazze di Roma e tra le più conosciute al mondo.

Origini e Storia di Piazza Navona

Piazza Navona così come la conosciamo oggi, è stata fatta costruire dalla famiglia Pamphilj e richiama le forme evidenti di un antico stadio. Venne costruita in stile monumentale per volere di papa Innocenzo X.
Le origini di Piazza Navona risalgono all’85 quando l’Imperatore Domiziano decise di costruire uno stadio a suo nome. Nel III secolo Alessandro Severo promosse dei lavori di restauro. Poteva contenere sino a 30.000 persone e le sue dimensioni erano notevoli: 276 metri di lunghezza e 106 metri di larghezza. Furono poste numerose statue per decorare lo stadio tra le quali ricordiamo quella di Pasquino attualmente visibile nell’omonima piazza a fianco di Piazza Navona.

Piazza Navona | Le Piazze di Roma

Le Fontane di Piazza Navona

Al centro della Piazza svetta l’obelisco un tempo eretto nel circo di Massenzio, sulla via Appia. I palazzi, le chiese e altri edifici storici che cingono Piazza Navona creano un quadro dal sapore barocco davvero affascinante tanto da essere l’emblema della Roma seicentesca. Qui troviamo opere con elementi stilistici dei grandi artisti del tempo come Gian Lorenzo Bernini che creo la mirabile “Fontana dei Quattro Fiumi” al centro della piazza, che rappresenta il Danubio, il Gange, il Nilo ed il Rio della Plata. La Fontana del Bernini posta al centro di Piazza Navona fu realizzata prima della chiesa, mentre il Nilo ha la testa bendata perché al tempo non erano state ancora scoperte le sorgenti del fiume.

Altre mirabili opere appartengono a Francesco Borromini e Girolamo Rainaldi che progettò la chiesa di Sant’Agnese in Agone, che possiamo ammirare di fronte la fontana del Bernini, e Pietro da Cortona che realizzò alcuni affreschi della galleria di Palazzo Pamphili. Oltre alla più famosa Fontana dei 4 Fiumi, Piazza Navona custodisce anche la Fontana del Moro, scolpita da Giacomo della Porta e ritoccata dal Bernini, ed è posta nella zona meridionale della piazza, e la Fontana del Nettuno, visibile nella parte nord, opera di Gregorio Zappalà e Antonio Della Bitta.

I Palazzi Storici e le Chiese di Piazza Navona

Piazza Navona aveva un chiaro scopo celebrativo e mostrare sia la grandezza della famiglia Pamphili che di Innocenzo X. Egli diede impulso alla realizzazione di un palazzo a suo nome, arricchendo la piazza con opere di grande valore artistico. L’edificio fu realizzato tra il 1644 ed il 1650 da Pirro Ligorio (attualmente ha sede l’ambasciata del Brasile) Splendida è anche la chiesa si Sant’Agnese in Agone con una facciata in classico stile barocco dove spicca la statua della santa la cui postura ha dato adito a varie interpretazioni.

A Piazza Navona possiamo ammirare altri edifici costruiti in varie epoche come Palazzo Braschi realizzato verso la fine del XVIII secolo, ora sede del Museo di Roma. Il Palazzo de Torres – Lancellotti edificato nel 1550 circa da Pirro Ligorio. Lo si può ammirare guardando il lato meridionale della Piazza (di fronte Palazzo Braschi). Infine possiamo segnalare Palazzo Tuccimei costruito nella seconda metà del XVI secolo, su un palazzetto e delle case limitrofe del secolo precedente.

Cosa vedere nei dintorni di Piazza Navona

Nei dintorni di Piazza Navona si consiglia di visitare l’interessante Palazzo – Oratorio dei Filippini (6 minuti con percorso a piedi). Con il medesimo tempo si può raggiungere il maestoso Castel Sant’Angelo (15 minuti con percorso a piedi + mezzi pubblici) che si erge dalla parte opposta del fiume Tevere.

Inoltre non può mancare una visita al Foro di Augusto, posto su via dei Fori Imperiali e il Museo di Palazzo Venezia ospitato all’interno di Palazzo Venezia. L’edificio si affaccia su Piazza Venezia una delle più note piazze di Roma. Infine, a conclusione dell’itinerario turistico, si consiglia di visitare il Campidoglio e i Musei Capitolini, alle spalle del Vittoriano. Tutti i monumenti appena citati si trovano a circa 15 minuti (con percorso a piedi oppure 8 minuti utilizzando i mezzi pubblici) da Piazza Navona.

Come visitare Piazza Navona

Come raggiungere il Vittoriano

Per raggiungere Piazza Navona, consulta i percorsi e gli orari dei Bus, cliccando qui

N.B. Gli orari di visita, il prezzo del biglietto del monumento e i percorsi dei mezzi pubblici (inclusi numero del mezzo e orari di partenza e arrivo) potrebbero subire modifiche e/o cancellazioni. Si consiglia, pertanto, di consultare SEMPRE i siti ufficiali degli enti ed agenzie che erogano il/i servizio/i.

Informazioni turistiche

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb