La Domus Aurea

Alla scoperta delle meraviglie della Domus Aurea

La Domus Aurea, chiamata così per l’ampio utilizzo di questo metallo durante la costruzione della villa, è uno dei monumenti più importanti dell’antica Roma. La Domus Aurea, il centro storico di Roma, le zone extraterritoriali della Santa Sede in Italia e la Basilica di San Paolo Fuori le Mura, sono stati inseriti nella prestigiosa lista dei Patrimoni dell’Umanità dall’UNESCO nel 1980.

Origini e Storia della Domus Aurea

Fu realizzata sotto l’imperatore Nerone nel 64 d.C. dopo il terribile incendio che distrusse buona parte della città. La grande e fastosa struttura probabilmente non venne mai ultimata e successivamente fu demolita per restituire il terreno su cui sorgeva la Domus Aurea al popolo romano. La Domus Aurea, nella mente dell’imperatore Nerone, doveva essere maestosa, elegante e lussuosa con blocchi di edifici separati l’un dall’altro, tra cui le domus, ninfei e padiglioni. Tutto ciò posto all’interno di un paesaggio con viste panoramiche sul mare tramite terrazze, giardini e portici, lo spazio rimanente era occupato da prati, vigneti, boschi, bacini d’acqua.

Domus Aurea | I Siti Archeologici di Roma

Visita la Domus Aurea

Il complesso della Domus Aurea era costituito da due corpi principali: uno posto tra vestibulum e stagnum, e il secondo sul monte Oppio. Oltre a questi si aggiungono la Via Sacra con i suoi portici e i giardini e il tempio del Divo Claudio, con annesso un enorme ninfeo, la prefettura urbana sulla Velia, prefettura al pretorio e infine gli Horti Maecenatis, l’Auditorium Maecenatis e la turris Maecenatiana.
Attorno alla Domus Aurea vi era un porticato. Dal Clivus Palatinus verso est si estendeva il Vestibulum, o cortile d’ingresso, ubicato sulla sommità della Velia, che costituiva l’accesso principale al complesso della Domus Aurea.

La colossale Statua di Nerone e il Vestibulum

Nerone commissionò una colossale statua in bronzo alta circa 35 metri, raffigurante se stesso, vestito con l’abito del dio-sole romano Apollo, il Colossus Neronis, che fu posto al centro del Vestibulum. La statua venne probabilmente distrutta durante le prime invasioni gotiche (410 d.C.), Nell’avvallamento compreso fra Velia, Celio e Oppio probabilmente già esisteva uno stagno naturale alimentato da un piccolo corso d’acqua che scorreva tra Celio e Oppio. Nerone fece costruire una serie di edifici intorno al bacino.

Il Ninfeo

Era al centro della Domus Aurea e sicuramente ne era uno degli elementi più caratteristici. Il grande (167 metri di lunghezza e 11 di altezza) e spettacolare ninfeo voluto da Nerone si trovava vicino alla parete nord-orientale del podio del tempio del Divo Claudio. Venne realizzato con calcestruzzo e rivestimenti di marmo. All’interno del ninfeo erano presenti colonne, nicchie e numerose fontane a decorazione del ninfeo. Oggi è possibile vedere i resti di ciò che rimane del ninfeo dalla ripresa dei lavori di costruzione del tempio del Divo Claudio. I ruderi del Ninfeo furono rinvenuti nel 1880 e si può ammirare solo il nucleo di calcestruzzo, mentre è stato eliminato tutto il rivestimento marmoreo.

Cosa vedere nei dintorni della Domus Aurea

Nei dintorni della Domus Aurea è d’obbligo visitare il maestoso Colosseo simbolo della Roma Imperiale. a poca distanza troviamo anche il Foro Romano una delle aree archeologiche più grandi e importanti del mondo. A fianco sorge imponente l’Arco di Costantino. A sud si estende l’altro grande sito: il Palatino. Vicino alla Domus Aurea, su Colle Oppio, si trovano le Terme di Traiano.

All’infuori del magnifico itinerario storico-architettonico costituito da Colosseo-Foro Romano-Palatino, è assolutamente consigliabile visitare l’Altare della Patria che si affaccia su Piazza Venezia. A questa si potrà abbinare la visita a Palazzo Venezia che ospita il Museo Nazionale del Palazzo di Venezia.
Alle spalle dell’Altare della Patria sorge il Campidoglio dove all’interno del Palazzo dei Conservatori e del Palazzo Nuovo vi sono i Musei Capitolini. Infine segnaliamo il Foro di Augusto e la Colonna Traiana, entrambi situati a pochi passi da Piazza Venezia.

Come visitare la Domus Aurea

Prezzi del Biglietto

Vedi tutte le info sulle tariffe e sugli orari di visita della Domus Aurea. Potrai acquistare i biglietti online in modo sicuro, semplice e veloce per vistare il sito archeologico e saltare la codascopri come acquistare i biglietti

Giorni e Orari di visita

La visita alla Domus Aurea rispetta i seguenti orari.

Giovedì

Due turni di visita: ore 16.00 e ore 17.30

Venerdì, sabato e domenica

Turni di visita ogni 15 minuti

9.15 – 17.00

Come Arrivare alla Domus Aurea

In autobus
85, n.87, n.175, n.810, n.850

In metropolitana
Metro B: fermata Colosseo

Per verificare eventuali cambiamenti dei percorsi e degli orari clicca qui

N.B. Gli orari di visita, il prezzo del biglietto del monumento e i percorsi dei mezzi pubblici (inclusi numero del mezzo e orari di partenza e arrivo) potrebbero subire modifiche e/o cancellazioni. Si consiglia, pertanto, di consultare SEMPRE i siti ufficiali degli enti ed agenzie che erogano il/i servizio/i.

Informazioni Turistiche

Domus Aurea
Parco Archeologico del Colosseo
Piazza S.Maria Nova, 53
00186 Roma
Tel. +39 06.69.98.44.43
Sito Web Ufficiale

Lazio Nascosto © 2022 | Exentia srls Via Isonzo, 94 - 04100 - Latina | C.F. e P. Iva 02854870595 | Iscrizione al Registro delle Imprese REA LT 204642 | Pec exentiasrls@pec.it
Realizzato da SyriusWeb