Castello Ruspoli – Vignanello (VT)

Cosa vedere e cosa visitare al Castello Ruspoli

Il Castello Ruspoli, conosciuto anche con il nome di Palazzo Ruspoli, sorge nella zona più orientale dell’antico borgo di Vignanello e ospita uno dei più dei più importanti giardini d’Italia. Il giardino fu costruito nel 1611 per volere di Ottavia Orsini figlia di Giulia Farnese e di Vicino Orsini creatore del suggestivo Parco dei Mostri di Bomarzo. Questo sorge sulla dorsale di un piccolo promontorio a est del castello.

Dobbiamo considerare, inoltre, che ci troviamo in una zona, quella del viterbese che vanta la più alta concentrazione mondiale di giardini storici. Possiamo affermare con certezza, quindi, che il giardino all’italiana, qui a Castello Ruspoli, ha raggiunto la sua massima espressione. Si tratta, forse, dell’esempio più elegante e quindi più celebrato, in tutto il mondo.

castello ruspoli cosa vedere

Il Castello Ruspoli nella storia

Secondo alcuni documenti storici, l’attuale Castello Ruspoli sorge sulle fondamenta di quella che era una semplice rocca fortificata. Questi documenti fanno risalire questa prima costruzione all’anno 847. Tuttavia, durante il pontificato di Leone IV la rocca subì una profonda trasformazione, diventando, di fatto, un convento dei benedettini. Dagli ultimi anni del XII secolo fino ai primi anni del XVI, il castello fu altamente conteso tra le più potenti famiglie locali e lo Stato della Chiesa. Nel 1531, quest’ultimo, con Papa Clemente VII sul soglio pontificio, donò il castello a Beatrice Farnese Baglioni che divenne la prima feudataria di Vignanello.

Nel 1536 Papa Paolo III Farnese confermò, alla morte di Beatrice, la discendenza alla figlia Ortensia, sposata a Sforza Marescotti. Confermò quindi il feudo e lo elevò a contea. Successivamente, Il Castello Ruspoli subì diverse trasformazioni secondo i tipici schemi dell’architettura ghibellina, su disegno di Sangallo il Giovane. Nel XVII secolo, infine, vennero creati i giardini di stile rinascimentale che, come dicevamo in precedenza, sono stati realizzati per volere di Ottavia Orsini. I meravigliosi giardini del Castello Ruspoli che ancora oggi possiamo ammirare in tutto il loro splendore, sono uno dei migliori esempi di giardino all’italiana del Rinascimento.

La visita al castello e ai giardini

Al pianterreno del Castello Ruspoli possiamo osservare la cappella di Santa Giacinta Marescotti, il pozzo dove fece il primo miracolo e la sala d’armi. Al piano superiore, invece, le varie bellissime stanze ospitano diversi quadri e affreschi in cui sono raffigurati i più illustri personaggi della famiglia. Molto suggestivo, inoltre, è l’arredo dei vari ambienti che conservano ancora il meraviglioso fascino dell’epoca.

Il Castello Ruspoli, è attualmente residenza estiva dei discendenti della famiglia Ruspoli, che ha mantenuto vivo l’amore sia per il castello che per l’incantevole giardino. Proprio il giardino, seppur creato nel ‘600 ha, infatti, mantenuto praticamente intatta la struttura originaria voluta da Ottavia Orsini. Tutta l’area è di forma rettangolare ed è attraversata da 4 viali. Suddiviso in 12 parterres di bosso, questi, appaiono al visitatore, perfettamente allineati e squadrati fra loro. Originariamente, al posto del bosso, per creare gli stessi parterres venivano usate piante i rosmarino e salvia.

Il giardino del Castello Ruspoli appare, così, come un perfetto disegno geometrico al centro del quale sorge una grande vasca con fontana circondata da quattro arcate di balaustre.

Come visitare il Castello Ruspoli

Orari di visita

Il castello è aperto sabato e domenica e i giorni festivi.
Chiuso gennaio, febbraio, marzo e ad agosto (aperto solo su prenotazione).

Orario Estivo
Dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00

Orario Invernale
Dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 17:00

N.B. gli orari di apertura del castello potrebbero subire delle variazioni. Pertanto vi consigliamo di fare sempre riferimento alle informazioni rilasciate sul sito ufficiale del Castello Ruspoli. 

Informazioni turistiche

Castello Ruspoli
Piazza Della Repubblica, 9
01039 Vignanello (VT)
Tel. +39 0761.75.53.38
Sito Web del Castello

Cosa vedere nei dintorni del Castello Ruspoli

I dintorni del Castello Ruspoli offrono, al visitatore, numerosissimi spunti per completare al meglio la gita. Ad ogni modo, per assaporare al meglio tutto il territorio Cimino consigliamo di soggiornare nella zona almeno due giorni. Oltre alla visita a Vignanello, nelle immediate vicinanze del paese troviamo Bomarzo con il suo monumentale Parco di Mostri e la città fantasma di Chia. Verso sud, invece, oltre ad ammirare il bellissimo Lago di Vico consigliamo la visita ai borghi di Caprarola e Ronciglione. Molto interessanti, seguendo la strada per Fabrica di Roma sono le rovine dell’antica città perduta di Falerii Novi. In ultimo, molto consigliata, è la visita all’antico borgo di Vitorchiano con il suo bellissimo centro storico.

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb