Lenola

Cosa vedere a Lenola

Alla scoperta del patrimonio artistico, archeologico e culturale dell’antico borgo degli Enotri.

Lenola è un piccolo borgo collinare posto sulle dolci alture della catena anti-appenninica dei Monti Ausoni, tra la Ciociaria e la piana di Fondi. Data quindi la sua posizione, le sue origini sono rinvenibili negli antichi insediamenti dei pastori che da transumanti divennero con il passar del tempo stanziali.

Denominata anticamente Enola, Inola e Inula, le origini di Lenola sono ancora alquanto incerte. Diversi studi effettuati sul territorio ci indicano che sia stata fondata dagli Enotri, un popolo di navigatori giunti dall’Oriente durante il XV secolo. Da altri studi, invece, si pensa che Inola fu costruita da alcuni profughi di Amiclae scampati alla distruzione di un insediamento, fondato dai Laconi, sulle rive del Lago di Fondi. Le ultime ricerche, invece, propongono che la fondazione del borgo sia opera degli Opici antica popolazione fusa con i Sanniti che in diverse epoche presero il nome di Osci, Ausoni e Aurunci.

Lenola | Grazioso borgo dei Monti Ausoni | Lazio Nascosto
Scorcio del centro storico

Il centro storico

Sulla sommità del colle dove sorge l’abitato di Lenola, è stato eretto un santuario dedicato al culto mariano. Si tratta del Santuario Maria Santissima del Colle, al quale sono legate numerose vicende e fenomeni eccezionali.

Si consiglia di visitare, inoltre, l’antico borgo di Lenola chiamato “Terra Vecchia” o “il Castello”, caratterizzato da antiche abitazioni, case-torri, e vicoli angusti.
Camminando tra le case medievali del centro storico potremmo scorgere le sagome di alcune pregevoli chiese come Chiesa di Santa Maria Maggiore del XV secolo, principale luogo di culto e uno dei monumenti più insigni del paese. Inoltre invitiamo a scoprire la Chiesa di San Giovanni Evangelista risalente al XIII secolo, l’antica Chiesa della Madonna delle Benigne Grazie datata X secolo, la Chiesa di San Rocco (XVI sec.) e la Chiesa di Santa Maria del Campo (XIV sec.).

Oltre agli edifici religiosi segnaliamo alcuni palazzi nobiliari in particolare il Palazzo del Barone o il Castello, altro monumento di spicco di Lenola il Palazzo Notarianni, Palazzo Ingrao e il Palazzo Grossi.

Cosa visitare nei dintorni di Lenola

I dintorni di Lenola sono altresì molto interessanti: l’aspro ambiente naturale, modellato dal carsismo, offre escursioni di grande interesse, mentre con pochi minuti d’auto si possono raggiungere le rovine del Castello di Ambrifi e il bellissimo borgo di Campodimele, che ha l’insolito primato di possedere il più alto tasso di longevità d’Italia. Tra i paesi limitrofi vale inoltre la pena visitare la cittadina di Fondi e il vicino Lago omonimo, ricca di monumenti ed opere d’arte e il suggestivo paesino di Monte San Biagio, nei cui pressi, in località San Vito, sorge una delle più estese sugherete della penisola. Inoltre rammentiamo che si può abbinare alla visita di Lenola, quella, di eccezionale interesse, a Terracina. Infine consigliamo a visita al Castello Farnese (16 km) a Pico, uno dei monumenti di spicco del borgo.

Informazioni Turistiche

Comune di Lenola
Via Municipio, 8
Tel. +39 0771.59.581
Sito Web del comune

Redazione Lazio Nascosto © Riproduzione vietata | Copyright

Lazio Nascosto © 2021 | Exentia srls Via Isonzo, 94 - 04100 - Latina | C.F. e P. Iva 02854870595 | Iscrizione al Registro delle Imprese REA LT 204642 | Pec exentiasrls@pec.it Realizzato da SyriusWeb