Sora (FR)

Cosa visitare e cosa vedere a Sora

Crocevia naturale fra la Piana del Liri e le valli di Comino e Roveto, Sora è uno dei centri più importanti ed attivi della provincia di Frosinone. La città è nota da sempre per la sua “Fiera”, che annualmente mette in mostra i prodotti dell’artigianato e della piccola industria locale.

Si tratta ormai di evento di richiamo internazionale e che affonda le proprie radici storiche sia nella particolare posizione geografica della città, sia nella lunga tradizione manifatturiera sorana, collegata a quella della vicina Isola Liri.

Sora | Cosa visitare | Lazio Nascosto

Sora nella storia

Le origini di Sora risalgono ad epoche remote, quando i Volsci fortificarono il Monte San Casto posto a guardia di tutta la conca sorana. Della fortezza attualmente ne rimangono alcuni resti, fra cui tratti di mura poligonali e un misterioso dolmen. Questo, ben visibile sul sentiero che conduce al castello è di difficile datazione. Al periodo romano risalgono invece le tracce del Santuario rupestre del dio Silvano e il Ponte Marmone (II sec. a. C.). Una città ricca di storia, insomma, come confermano le testimonianze dei secoli successivi, dal  Medioevo al Novecento, che hanno lasciato monumenti preziosi. In particolare le numerose chiese, fra le quali spiccano la Cattedrale, Santa Restituta, San Francesco e soprattutto la romanico-gotica Abbazia di San Domenico, senza contare gli svariati santuari extraurbani.

Il centro storico

Malgrado la disordinata periferia che lo circonda, il centro storico di Sora, coi suoi vicoli, le sue piazzette e il Lungo Liri, si presta a piacevoli passeggiate. Interessante è il Museo Civico della Media Valle del Liri, ospitato nell’ex-Convento dei Frati Minori. Durante la visita possiamo trovare interessantissimi documenti circa l’antropizzazione del territorio dalla preistoria ai giorni nostri.

Curioso è poi imbattersi nelle targhe che ricordano i “figli illustri” di Sora: dall’attore e regista Vittorio De Sica a Marco Attilio Regolo, console romano; dal cardinale e storico Cesare Baronio ad Antonio Valente, intellettuale e artista poliedrico.

Cosa visitare nei dintorni di Sora

I dintorni di Sora offrono alcuni spunti di un certo di interesse per la visita a partire da Rocca Sorella o il Castello di San Casto e Cassio (1 km da Sora), per continuare con il vicino Lago di Posta Fibreno, protetto da una riserva naturale, e le Cascate del Fiume Liri nel comune di Isola del Liri a pochi km a sud di Sora. Da vedere anche il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise dove si possono percorrere i numerosi itinerari naturalistici ed escursionistici che si inerpicano sulle montagne o tra i bellissimi boschi di faggio. Qui potrete ammirare panorami e paesaggi davvero suggestivi e di grande bellezza.
Nelle vicinanze troviamo il Castello di Vicalvi (12,1 km da Sora), il borgo di Arpino (11,4 da Sora) e l’acropoli del paese chiamata Civita Vecchia, una delle città perdute più interessanti del Lazio meridionale. Infine consigliabile è la visita al borgo di Monte San Giovanni Campano e il suo Castello Medievale.

Piacevoli, anche se non vi sono monumenti di richiamo, sono i borghi di Campoli Appennino e Pescosolido. Entrambi sono ben arroccati sulle pendici dei Monti del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. In ultimo merita una menzione particolare la Val Roveto che inizia poco fuori il centro abitato in cui troviamo borghi, fiumi, cascate, castelli e altre attrazioni storiche e naturalistiche che meritano una trattazione a parte.

Informazioni turistiche

Comune di Sora
Corso Volsci, 111
Tel. +39 0776.82.81
Sito Web del comune

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb