Fontana dei Quattro Fiumi (Piazza Navova)

Ubicazione e storia della Fontana dei Quattro Fiumi

La Fontana dei Quattro Fiumi si erge in tutta la sua maestosità e bellezza al centro di Piazza Navona, nel cuore storico di Roma. La superba opera d’arte si deve all’ingegno dello scultore e architetto Gian Lorenzo Bernini che la realizzò tra il luglio 1648 ed il giugno 1651 su commissione di papa Innocenzo X.

Le colossali statue dei “Quattro Fiumi”

La Fontana dei Quattro Fiumi funge anche da supporto ad una copia romana di un obelisco egizio, proveniente dal Circo di Massenzio sulla Via Appia. Ciò che stupisce è l’appoggio sul vuoto dell’obelisco. Al centro di una vasca di forma ellittica si ergono quattro colossali figure, che impersonano i grandi fiumi dei quattro continenti: il Nilo (scolpito da Giacomo Antonio Fancelli nel 1650), il Gange (opera del 1651 di Claude Poussin), il Danubio (di Antonio Raggi nel 1650) e il Rio della Plata (di Francesco Baratta, del 1651). La fontana fu anche interpretata come simbolo del trionfo della Chiesa sulle quattro parti del mondo.

La Fontana dei Quattro Fiumi | Le Fontane di Roma

L’intento di fondo del Bernini era quello di valorizzare la componente “acqua” più che strettamente artistica della sua opera, rispetto alle altre fontane da lui realizzate. I disegni delle quattro statue colossali, che rappresentano le allegorie dei fiumi, risalgono all’antico. I giganti del Bernini hanno una straordinaria vivacità espressiva e un suggestivo effetto dinamico. In origine invece le sculture suggerivano un’espressione più “capricciosa”.

Possiamo notare, infatti come il Nilo si copre il volto con un panno, a simboleggiare l’oscurità delle sue sorgenti, scoperte solo verso la  fine del XIX secolo. Il Rio della Plata possiede un sacco traboccante di monete d’argento, a rappresentare le sfumature argentee delle acque. La statua del Danubio indica uno dei due stemmi dei Pamphilj presenti sul monumento come per ribadire la potenza e l’autorità della chiesa sul mondo. Infine il Gange regge un lungo remo, il che suggerisce la possibilità di navigare sul fiume.

Altre statue della Fontana 

Sulla fontana sono raffigurati sette animali, oltre alla colomba bronzea in cima all’obelisco e da piccoli delfini visibile nello stemma dei Pamphilj, opera di Nicola Sale del 1649. Su un lato, un cavallo esce dalla cavità delle rocce. Un gruppo di cactus e un coccodrillo, con tratti fantastici, li troviamo vicino al Rio della Plata. Tra le altre sculture che arricchiscono la fontana troviamo un leone sul lato orientale e un dragone che si avvolge intorno al remo tenuto dal Gange. Inoltre possiamo scorgere un serpente terrestre, vicino alla base dell’obelisco. Infine un serpente marino e un delfino nuotano nella vasca che con le loro bocche aperte fungono ingegnosamente come inghiottitoio delle acque.

Quando la Fontana dei Quattro Fiumi fu terminata, Bernini la volle arricchire aggiungendo vernice colorata in alcune parti dell’opera, in particolare sulle rocce, sulla palma, sulle peonie e sulle agavi. Il risultato fu un capolavoro stilistico e artistico reso ancor più affascinate dall’illusionismo d’insieme e dalla spiccata cromaticità.

Cosa vedere nei dintorni della Fontana dei Quattro Fiumi

La Fontana dei Quattro Fiumi si trova al centro di Piazza Navona. I dintorni offrono interessantissimi spunti di visita ad iniziare dal Palazzo – Oratorio dei Filippini (6 minuti con percorso a piedi). Con il medesimo tempo si può raggiungere il maestoso Castel Sant’Angelo (15 minuti con percorso a piedi + mezzi pubblici) che si erge dalla parte opposta del fiume Tevere.

Inoltre non può mancare una visita al Foro di Augusto, posto su via dei Fori Imperiali e il Museo di Palazzo Venezia ospitato all’interno di Palazzo Venezia. L’edificio si affaccia su Piazza Venezia una delle più note piazze di Roma. Infine, a conclusione dell’itinerario turistico, si consiglia di visitare il Campidoglio e i Musei Capitolini, alle spalle del Vittoriano. Tutti i monumenti appena citati si trovano a circa 15 minuti (con percorso a piedi oppure 8 minuti utilizzando i mezzi pubblici) da Fontana dei Quattro Fiumi.

Come visitare la Fontana dei Quattro Fiumi

Orari di visita

La visita alla Fontana dei Quattro Fiumi è libera e senza restrizioni essendo al centro di Piazza Navona. Si invita comunque al massimo rispetto per l’opera d’arte.

Come raggiungere la Fontana dei Quattro Fiumi

Per raggiungere la Fontana dei Quattro Fiumi, consultate gli orari e i percorsi dei Bus e Tram cliccando qui

N.B. Gli orari di visita, il prezzo del biglietto del monumento e i percorsi dei mezzi pubblici (inclusi numero del mezzo e orari di partenza e arrivo) potrebbero subire modifiche e/o cancellazioni. Si consiglia, pertanto, di consultare SEMPRE i siti ufficiali degli enti ed agenzie che erogano il/i servizio/i.

Informazioni turistiche

Fontana dei Quattro Fiumi
Piazza Navona
Roma

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb