Torre Alfina

Alla scoperta di Torre Alfina
Uno dei borghi più belli del Lazio

Torre Alfina, uno dei Borghi più Belli d’Italia. si erge su una collina a circa 600 metri md’altezza, nell’area più a nord della Tuscia Viterbese. Circondato da boschi e campi coltivati, il piccolo centro medievale è sovrastato dalla mole del Castello omonimo, ristrutturato in stile neogotico ai primi del ‘900. Il paese ricade nel territorio comunale di Acquapendente e dista da quest’ultimo 12 km.

Le architetture religiose del borgo

La chiesa Madonna del Santo Amore

Il borgo è visitabile in pochi minuti e si caratterizza per la tipica struttura urbana medievale con al centro il castello con la vecchia torre, in seguito inglobata nelle mura. Al margine del paese troviamo la piccola chiesa Madonna del Santo Amore. Ha una facciata semplice, arricchita da un timpano decorato, un sobrio portone d’ingresso e un rosone. Nella chiesa parrocchiale sono custodite alcune interessanti opere: due tele di fine XVI secolo, una Deposizione che vede la presenza delle figure di Sforza Cervara e i suoi familiari; una Natività con gli stemmi dei Monaldeschi e della Comunità, e due seicentesche pale d’altare.

Torre Alfina e il fiabesco castello medievale | Lazio Nascosto
Torre Alfina e il fiabesco castello medievale

I Castelli e le Rocche

Il Castello Mediveale

Il castello di Torre Alfina si erge in tutta la sua possente bellezza nel cuore del borgo omonimo. L’origine del maniero affonda nell’alto medioevo (XIII secolo) ed strettamente legata alla storia del borgo. L’edificio colpisce per la compattezza, eleganza e la sua spiccata merlatura, con le quattro torri e le alte mura in pietra grigio scuro. Intorno fanno da corona le case del borgo dall’aspetto medievale. Grazie a queste sue caratteristiche, questo fiabesco castello può essere considerato uno dei Castelli meglio conservati e più affascinanti della vasta area compresa tra Toscana, Lazio e Umbria

Visita il castello

Scopri gli altri luoghi da visitare a Torre Alfina

Il Museo del Fiore e l’Antico Mulino

A poca distanza da Torre Alfina (2,7 km) è possibile visitare il Museo del Fiore. Un antico casale ristrutturato ospita un percorso didattico su tutto ciò che riguarda il fiore e la vita che si sviluppa intorno a esso.

A queste meraviglie si aggiunge l’antico mulino ad acqua valorizzato da una recente ristrutturazione, situato all’interno della Riserva Naturale Monte Rufeno. Una serie di targhe in ceramica, collocate lungo i vicoli del borgo ricordano i luoghi scomparsi mentre possiamo ammirare la mostra permanente d’arte contemporanea all’aperto,  Chambre d’Amis.

Il Bosco del Sasseto

Alle spalle del borgo si estende uno dei boschi più belli, suggestivi e integri del Lazio: il Bosco del Sasseto. All’interno ospita l’affascinante tomba neogotica di Edoardo Cahen, il cui figlio, Teofilo Rodolfo, fu colui che diede maggior lustro al castello, arricchendo gli interni e realizzando un grande giardino al di sopra del bosco.

Scopri di più sul Bosco del Sasseto

Torre Alfina e il Castello | Lazio Nascosto
Il maestoso Castello domina il borgo

Cosa visitare nei dintorni di Torre Alfina

I dintorni di Torre Alfina offrono altri spunti di visita come il vicino borgo di Acquapendente. Qui nel mese di maggio si svolge la caratteristica e nota Festa dei Pugnaloni.
Per chi vuole immergersi nella natura solitaria e selvaggia consigliamo di esplorare la Riserva di Monte Rufeno dove alcuni interessanti itinerari adatti a tutti, permettono di scoprire gli angoli più belli dell’area protetta. La riserva è la più settentrionale area protetta del Lazio e tra le più pregevoli dal punto di vista ecologico.

Informazioni turistiche

Torre Alfina
Comune di Acquapendente
Piazza Girolamo Fabrizio, 17
Tel. +39 0763.73.091
Sito Web del comune

Redazione Lazio Nascosto © Riproduzione vietata | Copyright

Lazio Nascosto © 2021 | Exentia srls Via Isonzo, 94 - 04100 - Latina | C.F. e P. Iva 02854870595 | Iscrizione al Registro delle Imprese REA LT 204642 | Pec exentiasrls@pec.it Realizzato da SyriusWeb