Le Terme di Caracalla

Guida per scoprire cosa vedere alle Terme di Caracalla

Origini e Storia delle Terme di Caracalla

Le Terme di Caracalla, costruite a poca distanza dal Circo Massimo, rappresentano uno degli esempi più grandiosi di terme imperiali di Roma, grazie al loro stato di conservazione e alla lontananza da edifici moderni. Fu per volontà dell’imperatore Caracalla che vennero realizzate tra il 212 e il 217 d.C Solo le Terme di Diocleziano furono più estese di quelle di Caracalla, tuttavia la maggiore integrità di quest’ultime le rendono uno dei più mirabili esempi di terme imperiali dell’antichità.

La Struttura Architettonica delle Terme di Caracalla

Come per tutte le terme dell’epoca anche quelle di Caracalla si ispirarono alle eleganti Terme di Traiano sull’Esquilino. Lo schema di base era costituito da un ampio recinto quadrangolare adibito a servizi vari e un corpo centrale utilizzato per scopi prettamente balneari. Considerevoli le sue dimensioni: l’intera struttura misurava 337×328 ma raggiungeva i 400 metri includendo il recinto e poteva accogliere oltre 1.500 persone.
Le Terme di Caracalla non era un luogo esclusivamente adibito per la cura del copro, i bagni e lo sport ma era anche un luogo per studiare e passeggiare in tranquillità. L’accesso al corpo centrale avveniva tramite quattro porte sulla facciata nord-orientale. Sull’asse centrale sono disposti in sequenza il calidarium, il tepidarium, il frigidarium e le natatio.

Terme di Caracalla | I Siti Archeologici di Roma

Il Calidarium e il Tepidarium

Il calidarium era una grande sala circolare, dove al centro era posta una vasca di acqua calda. Una cupola faceva da copertura, sorretta da 8 possenti pilastri, di cui solo 4 sono attualmente visibili. Due file di finestroni permettevano alla luce del sole di entrare a partire dalla tarda mattinata fino al tramonto.
In successione troviamo il tepidarium, un ambiente a base circolare e più piccolo e temperato. Al centro troviamo la grande basilica (58×24 metri) che aveva una forma a croce, coperta da tre volte a crociera sorrette da otto pilastri fronteggiati da colonne di granito.

Il Frigidarium, la Natatio, e gli elementi artistici delle Terme

In corrispondenza dei lati più piccoli si aprivano nicchie ellittiche con vasche, dove si presume vi fosse il frigidarium. Infine il corpo centrale finiva con il natatio, una piscina all’aperto, decorata da quattro enormi colonne monolitiche in granito. Una sola colonna si salvò e dal 1563 si trova in piazza di Santa Trinità a Firenze.

Studi archeologici e storici hanno permesso di ricostruire la struttura decorativa originale delle Terme di Caracalla. Testimonianze scritte rendono l’idea della ricchezza artistica presente in ogni angolo delle terme. Ovunque erano presenti statue di marmo, colonnati, anch’essi di marmo, magnifiche pavimentazioni in marmo colorato d’oriente, mosaici in pasta vitrea e stucchi dipinti ad abbellire ancora di più le sale.

Anche l’impianto idrico per approvvigionare le Terme di Caracalla erano frutto di grande ingegneria. Venne creato un ramo speciale dell’acquedotto dell’Acqua Marcia, l’Acqua Antoniniana. Dopo varie ristrutturazioni le terme smisero di funzionare nel 537 d.C.

Cosa vedere nei dintorni delle Terme di Caracalla

E’ possibile abbinare la visita delle Terme di caracalla con Villa Celimontana, una delle più conosciute della città. A pochi minuti di cammino si può raggiungere il Circo Massimo, e con qualche minuto in più si può raggiungere la Piramide Cestia. Per chi desidera visitare altre meraviglie architettoniche di Roma potrà spingersi fino ad ammirare il Colosseo e il vicino sito archeologico del Palatino.
Infine si consiglia di visitare anche la Basilica di San Giovanni in Laterano (circa 10 minuti se a piedi) una delle 4 Basiliche papali e una delle più famose al mondo.

Come visitare le Terme di Caracalla

Orari di visita e Prezzi del Biglietto

Dall’ultima domenica di ottobre al 15 febbraio dalle 09.00 – 16.30
Dal 16 febbraio al 15 marzo dalle 09.00 – 17.00
Dal 16 marzo all’ultimo sabato di marzo dalle 09.00 – 17.30
Dall’ultima domenica di marzo al 31 agosto dalle 09.00 – 19.15
Dal 1 settembre al 30 settembre dalle 09.00 – 19.00
Dal 1 ottobre all’ultimo sabato di ottobre dalle 09.00 – 18.30
Il lunedì 9.00 – 14.00

Prezzi del Biglietto
Intero: 8,00 €
Ridotto: 4,00 €
Diritto di prevendita: 2,00 €

Per info e Prenotazioni (Coopculture)
Sito Web: www.coopculture.it

Come raggiungere le Terme di Caracalla

In autobus
n.760, n.628

In metropolitana
Metro B: fermata Circo Massimo

Per verificare eventuali cambiamenti dei percorsi e degli orari clicca qui

N.B. Gli orari di visita, il prezzo del biglietto del monumento e i percorsi dei mezzi pubblici (inclusi numero del mezzo e orari di partenza e arrivo) potrebbero subire modifiche e/o cancellazioni. Si consiglia, pertanto, di consultare SEMPRE i siti ufficiali degli enti ed agenzie che erogano il/i servizio/i.

Informazioni turistiche

Terme di Caracalla
Soprintendenza Speciale Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Roma

Piazza dei Cinquecento, 67

Indirizzo delle terme
Viale delle Terme di Caracalla 52
00153 Roma

Sito Web Ufficiale

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb