Il Circo Massimo

Cosa vedere al Circo Massimo

Il Circo Massimo è uno dei monumenti più conosciuti e grandiosi di Roma. È situato tra il Colle Aventino e il Palatino e venne realizzato per la corsa dei cavalli. Nella valle sarebbe avvenuto il mitico ratto delle Sabine, in occasione dei giochi indetti da Romolo in onore del dio Consus.

Elementi architettonici e artistici del Circo Massimo

La sua posizione strategica (un’area pianeggiante vicino al fiume Tevere) ne faceva un luogo favorevole per le attività commerciali e altre attività mercantili e di scambio con altre popolazioni. Non solo,  si potevano trovare anche attività rituali e di socializzazione, come giochi e gare. I suoi 600 metri di lunghezza e 140 di larghezza, ne fecero la più grande struttura costruita dall’uomo per lo svolgimento di spettacoli. Le prime testimonianze storiche (rappresentate da strutture in legno) risalgono al VI secolo a.C., presumibilmente mobili, e furono fatte installare da Tarquinio Prisco mentre le prime strutture fisse risalirebbero al 329 a.C., quando furono edificati i primi carceres.

A partire dal II secolo a.C. si ebbero le prime strutture in muratura, connesse alle attrezzature per le gare, mentre dal 46 a.C. Gaio Giulio Cesare fece costruire i primi sedili in muratura e diede la forma definitiva all’edificio. Fu Augusto a completare il Circo Massimo e lo restaurò a seguito di un incendio. Successivamente pose l’obelisco, proveniente dall’Egitto, risalente all’epoca di Ramses II. Nel XVI secolo fu spostato da papa Sisto V in Piazza del Popolo. Attualmente non rimane nulla dell’antica grandiosità del Circo Massimo divenuto, per lo più, luogo per eventi di vario genere.

Circo Massimo | I Siti Archeologici di Roma

Le Gradinate

Il ripristino e la rivalutazione dell’area archeologica del Circo Massimo hanno permesso di creare un nuovo percorso di visita e scoprire la struttura delle antiche gallerie che un tempo conducevano alle gradinate della cavea. Passeggiando lungo le gallerie si possono notare  ciò che resta delle latrine antiche. Il percorso di visita continua sulla strada basolata esterna, portata alla luce durante gli scavi. Spicca in particolare una grande vasca-abbeveratoio realizzata con lastre di travertino. Interessante osservare anche la disposizione di quelle che un tempo erano chiamate (tabernae). Si trattava di antiche botteghe in cui si vendevano generi di pubblica utilità, oppure locande, negozi di alimentari, lavanderie e uffici cambiavalute legate alle scommesse sulle corse dei cavalli.

La Torre della Moletta

Oltre all’Arco di Tito presente nel Foro Romano, vi fu anche un altro arco a lui dedicato e i cui resti sono visibili nella zona centrale dell’emiciclo. All’epoca era considerato uno dei più maestosi archi trionfali mai costruiti. Anche la torre medievale della Moletta ha subito importanti interventi di ripristino. La struttura risale al XII secolo e grazie al restauro è stato possibile consolidare sia la torre che le mura antiche. Inoltre una scala interna permette di raggiungere il punto più alto e di godere di un magnifico colpo d’occhio su tutto il Circo Massimo.

Sotto la torre sono stati collocati i resti dell’Arco di Tito, di cui abbiamo parlato pocanzi. Altri frammenti lapidei presenti nell’area sono stati disposti ai piedi dell’emiciclo palatino come una serie di elementi provenienti dall’edificio antico. Infine dalla parte opposta possiamo osservare una serie di colonne realizzate con marmi colorati ritrovare durante gli scavi archeologici.

Cosa vedere nei dintorni del Circo Massimo

Nei dintorni del Circo Massimo sono presenti una serie di monumenti tra i più noti e visitati della capitale e del mondo. ad Iniziare dal Palatino (10 minuti con percorso a piedi oppure 12 con percorso a piedi + mezzi pubblici) posto sul colle omonimo e visibile già dal Circo. Dal Palatino in pochissimi minuti si può raggiungere il Colosseo monumento simbolo di Roma e della grandezza dell’impero. Dalla parte opposta del colle Palatino troviamo il magnifico Roseto Comunale, dove in primavera si assisterà a un vero tripudio di colori e di odori. Dal roseto si può raggiungere un altro suggestivo parco di Roma, chiamato Giardino degli Aranci o Parco Savello. Da qui è facilmente raggiungibile anche Piazza Bocca della Verità (10 minuti con percorso a piedi).

Come visitare il Circo Massimo

Orari di visita

Il Circo Massimo è aperto al pubblico e l’accesso è libero.

Sono possibili visite guidate all’area archeologica previa prenotazione e pagamento del biglietto di entrata.

dal martedì al venerdì ingresso consentito a gruppi accompagnati (massimo 30 persone a gruppo)
sabato e domenica ingresso senza prenotazione dalle ore 10.00 alle 16.00 (ultimo ingresso ore 15.00)

Ingresso: piazza di Porta Capena

Date di apertura delle prenotazioni per le visite 2018/2019:
15 marzo 2018 per prenotare nei mesi di Luglio, Agosto, Settembre 2018
14 giugno 2018 per prenotare nei mesi di Ottobre, Novembre, Dicembre 2018
13 settembre 2018 per prenotare nei mesi di Gennaio, Febbraio, Marzo 2019
13 dicembre 2018 per prenotare nei mesi di Aprile, Maggio, Giugno 2019

Prezzi del Biglietto
Intero non residenti:  5,00 €
Ridotto non residenti: 4,00€

Intero residenti: 4,00 €
Ridotto residenti: 3,00 €

La prima domenica del mese l’ingresso ai monumenti del territorio è gratuito per tutti i residenti a Roma e nell’area della Città Metropolitana.

Come raggiungere il Circo Massimo

In metropolitana
Metro B: fermata Circo Massimo

Per raggiungere il Circo Massimo, consulta i percorsi e gli orari degli autobus e dei tram cliccando qui

N.B. Gli orari di visita, il prezzo del biglietto del monumento e i percorsi dei mezzi pubblici (inclusi numero del mezzo e orari di partenza e arrivo) potrebbero subire modifiche e/o cancellazioni. Si consiglia, pertanto, di consultare SEMPRE i siti ufficiali degli enti ed agenzie che erogano il/i servizio/i.

Informazioni turistiche

Circo Massimo
Sovraintendenza Capitolina ai Beni Culturali

Piazza Lovatelli, 35
00186 Roma

Indirizzo dell’area archeologica
Via del Circo Massimo – tra via dei Cerchi e via del Circo Massimo

Informazioni e prenotazioni
Tel. 060608 (tutti i giorni ore 9.00 – 19.00)

Sito Web Ufficiale

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb