Castello di Passerano a Gallicano nel Lazio (RM)

Cosa vedere e come visitare il Castello di Passerano

Il Castello di Passerano è uno tra i manieri del Lazio meno conosciuti ma il contesto in cui è inserito e la sua buona conservazione, invita ad una visita, seppur breve. Nonostante la vicinanza della strada, il Castello, posto su una piccola altura, mantiene una certa suggestione e fascino. Si trova a circa 7 km a nord di Gallicano nel Lazio.

Il Castello di Passerano nella storia

La prima fonte in cui si cita il Castello di Passerano è in una bolla papale scritta da Leone VIII in cui stabilisce che la rocca e il fondo era di proprietà del Monastero di Subiaco. Il Castello nel corso dei secoli vide il passaggio di numerose famiglie nobili, saccheggi, abbandoni e svariate vicende storiche fino a che il maniero non si mostra come lo ammiriamo oggi. È di proprietà della regione Campania dal 1970 che lo ebbe come lascito dall’ultimo proprietario. Attualmente è utilizzato dall’azienda agricola Sauie che nei 900 ettari della tenuta alleva bovini da latte e utilizza i campi per foraggio.

Castello di Passerano a Gallicano nel Lazio (RM) | Cosa vedere e come visitarlo

La visita al Castello di Passerano

Il castello ha l’aspetto tipicamente medievale con una merlatura di tipo ghibellino. Ha una particolare forma allungata con doppia cinta muraria intervallata da alcune torri. È presente una zona residenziale nella punta nord del castello formata da vari corpi di fabbrica, un maschio di forma ellittica, risalente al XIV e altre due torri merlate. A fianco (lato nord est della zona residenziale), una rampa permette l’accesso al piano nobile e costituiva l’entra principale al Castello di Passerano.
L’intero maniero e la tenuta di 900 ettari dove sono state rivenute importanti testimonianze archeologiche costituite da tombe ipogee a camera (databili fra il VII e il III sec. a.C.) e altre di epoca romana (resti di ville, cisterne, canalizzazioni, ecc…), sono stati riconosciuti come siti di interesse storico-artistico e quindi sottoposti a tutela.

Cosa vedere nei dintorni del Castello di Passerano

Naturalmente si può unire la visita al castello Angioino – Aragonese con la cittadina di Gaeta. Nei dintorni invece consigliamo di ammirare le bellezze naturali del Parco Regionale Urbano del Monte Orlando, dove sono incluse le visite alla Grotta del Turco e al Santuario della Montagna Spaccata. Infine si consiglia di completare la gita visitando Itri, il Santuario della Madonna della Civita oppure la vicinissima Formia.

Come visitare il Castello 

Il castello di origine medievale non ospita la sede dell’azienda, ma solo alcune strutture, pertanto il castello non è sempre aperto al pubblico, ma è visitabile solo previo accordo (telefonico o via mail) con l’azienda stessa. Durante l’estate sia l’azienda che il Comune di Gallicano organizzano eventi nel perimetro del castello (che si trova in discreto stato di conservazione), ma l’utilizzo è ancora sporadico.

Orari di visita

Le visite al castello si effettuano soltanto durante alcuni periodi dell’anno o in occasioni di eventi e solo su prenotazione.

Informazioni turistiche

Tenuta Agro-Patrimoniale del Castello di Passerano
Bellezze paesaggistiche, testimonianze archeologico-monumentali e produzione agricola
Regione Campania (proprietario)
Gallicano nel Lazio (RM)
Via Maremmana II, km 8,200

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb