Santuario della Madonna del Tufo – Rocca di Papa (RM)

Cosa visitare e cosa vedere al Santuario Madonna del Tufo

Situato a poca distanza dall’abitato di Rocca di Papa, alla base di una parete tufacea alle pendici orientali del Monte Cavo, il venerato Santuario Madonna del Tufo trae le proprie origini da un miracolo o, come alcuni dicono, da una curiosa leggenda.

Essendo stato, come vedremo più avanti, ricostruito più volte, il santuario non presenta importanti rilevanze artistiche ma il panorama che si può godere affacciandosi dal belvedere antistante il santuario è veramente unico. Nelle giornate più limpide, infatti, la vista spazia dal vicino Lago Albano fino a Roma, agli Appennini e al Mar Tirreno.

santuario madonna del tufo cosa vedere

Le origini del Santuario Madonna del Tufo

In un’epoca imprecisata, un viandante stava passando in quel punto, quando da una rupe del Monte Cavo si sarebbe improvvisamente staccato un grosso masso. Questo, però, anziché colpirlo, si sarebbe fermato miracolosamente – grazie all’intervento prodigioso della Vergine – a pochi passi da lui, lasciandolo dunque illeso. Intorno al “santo” macigno venne così eretta nel XVI secolo una cappella, che divenne presto, ed è tuttora, oggetto di devozione e meta di pellegrinaggi.

Tuttavia, la data precisa di posa della prima pietra del Santuario della Madonna del Tufo non è stata stabilita con certezza. Si ritiene, se si prende come punto di riferimento il periodo il cui è accaduto il “miracolo”, che questo sia stato costruito all’inizio del ‘500. Nel corso degli anni il complesso religioso subì vari interventi di restauro e di ampliamento come quello del 1723 effettuato per ordine del Cardinale Giudice. Poi ancora nel 1780 e nel 1792, fino a quando ci fu l’ultimo nel 1854, grazie all’opera dell’architetto Domenico Tannetti. La chiesa attuale invece risale al 1932.

La chiesa del santuario

Dietro l’altare maggiore sono visibili l’enorme pietra in bilico, il dipinto della Madonna cinquecentesca incastonato nel tufo e una piccola croce che segnala il punto in cui sarebbe avvenuto il miracolo.

Cosa vedere nei dintorni del Santuario Madonna del Tufo

Il Santuario della Madonna del Tufo sorge nell’area del Parco Regionale dei Castelli Romani. Non mancano quindi, nei dintorni del santuario, occasioni per passeggiate a piedi e a cavallo tra boschi e verdeggianti prati nonostante tutta la zona abbia perso molto dell’originario fascino, a causa dell’intenso e deturpante sviluppo edilizio avvenuto nel dopoguerra. Oltre a questo, tutta l’area dei Castelli Romani è ricca di spunti di visita ad iniziare dalla vicinissima Rocca di Papa.

Allontanandoci un po’ di più dal santuario consigliamo la visita a Nemi con il suo lago e il Tempio di Diana, ad Ariccia con le sue opere del Bernini e ad Albano Laziale ricca di rovine archeologiche dell’antica Roma. Rammentiamo, infine, che nei pressi del santuario, oltre alle località già citate, troviamo Grottaferrata, Castel Gandolfo e Frascati tutte meritevoli di una visita e distanti pochi minuti d’auto dal santuario e dal centro di Rocca di Papa.

Come vistare il Santuario della Madonna del Tufo

Orari di visita

La visita al Santuario della Madonna del Tufo è libera ed è regolata dai seguenti orari:

Il santuario rimane generalmente aperto tutti i giorni. Ad ogni modo consigliamo di chiamare la struttura prima di recarvi in visita.

N.B. gli orari delle visite e di apertura del Santuario potrebbero subire delle variazioni. Pertanto Vi consigliamo di fare sempre riferimento alle informazioni rilasciate chiamando il numero 06.94.98.432.

Informazioni turistiche

Santuario Madonna del Tufo
Via Ariccia, 1
00040 Rocca di Papa (RM)
Tel. +39 06.94.98.432

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb