Monte Cavo da Albano Laziale

Monte Cavo da Albano Laziale: Introduzione al percorso

Chi avrà la possibilità di percorrere questo itinerario che giunge fin sulla cima di Monte Cavo, si troverà quasi certamente pervaso da una strana sensazione. Ci troviamo nel cuore di uno dei parchi naturali più antropizzati e urbanizzati dell’intera penisola eppure, camminando lungo questo sentiero, si ha una netta percezione di pace e di tranquillità.

Ma la cruda realtà ci balza subito agli occhi quando si dovrà attraversare obbligatoriamente la trafficatissima S.S. 217 “Via dei Laghi”. L’amenità del bosco viene interrotta bruscamente ma per nostra fortuna la possiamo ritrovare poco aldilà, seguendo il percorso della “Via Sacra”. Quest’antico lastricato di epoca romana risale il versante occidentale di Monte Cavo fin sulla pianeggiante e ampia cima. Giunti alla sommità volgete sempre lo sguardo a sud, ma se volete proprio riflettere sui grandi vantaggi che la tecnologia radiotelevisiva ci offre, date uno sguardo verso nord e tutto vi apparirà più chiaro.

Monte Cavo da Albano Laziale | Escursioni, Sentieri e Trekking nel Lazio

Descrizione del Percorso

Dal centro di Albano Laziale si sale al Convento dei Frati Cappuccini: all’altezza dell’ingresso ci troviamo su un incrocio a T. Si volta a destra, e dopo pochi metri, sul lato sinistro della strada si può parcheggiare. Lo stesso punto si può raggiungere da Castel Gandolfo percorrendo la strada (Galleria di Sopra) fino al bivio a T nei pressi del Convento (475 m). Poco dopo si può parcheggiare sulla sinistra. Dal parcheggio dopo qualche metro si imbocca una sterrata che si stacca sulla sinistra. Oltrepassata una barra d’ingresso si percorre una piacevole e comoda mulattiera, che ci porterà nei pressi di una zona semi-allagata (0.40 h). Siamo nei pressi della Sorgente Pescaccio (525 m) posta un po’ più in basso rispetto ad un ponticello in ferro di difficile accesso.

Superato il ponticello, si passa tra alcuni grandi massi e poco oltre si esce dal bosco: si risale quindi un tratto un po’ più ripido su rocce levigate e si rientra nel bosco. Giunti ad un bivio si abbandona la larga mulattiera e si prende un sentiero che sale sulla destra. Dopo pochi metri, in corrispondenza di un altro bivio, si volta a sinistra e si percorre un piccolo tratto in salita. Quando il percorso si riporta in piano, all’altezza di una larga curva a sinistra, si stacca sulla destra un altro sentiero. Ci si incammina quindi lungo questo sentiero, si supera un incrocio ove sorge una piccola struttura in cemento e dopo essere passati nelle vicinanze di una segheria si incontra la S.S. 217 “Via dei Laghi” (575 m, 0.20 h/ 1.00 h).

Verso la Cima di Monte Cavo

Una volta immessi sulla strada la dovremmo percorrere verso destra fino ad un grande incrocio con semaforo (50 metri). Si attraversa l’incrocio e, dopo aver fiancheggiato il muretto di un ristorante, si attraversa la strada in corrispondenza di un’altra visibile mulattiera che si inoltra nel bosco (altri 50 metri). Si percorre così la mulattiera e ad un primo bivio si volta a destra: si camminerà così per circa 300 metri parallelamente alla statale fino a quando, compiendo un arco verso sinistra, la mulattiera diventa sentiero. Si tralasciano ora alcune tracce secondarie e si sale lungo il sentiero principale: poco dopo si camminerà sull’antico lastricato della Via Sacra.

Intorno a quota 830 m si incrocia la strada privata che sale a Monte Cavo: si continua quindi lungo il lastricato e si incontrano alcune grosse pietre ciclopiche. Poco oltre, dopo aver superato una cappelletta, si perviene ad una piazzola cinta da una ringhiera da cui si potrà ammirare un bellissimo panorama a cavallo tra il Lago Albano e il Lago di Nemi. Si prosegue ancora lungo la Via Sacra e quando questa si affianca alla strada privata, la si abbandona per camminare sull’asfalto: si percorrono circa 200 metri per guadagnare l’ampia cima di Monte Cavo deturpata dalla presenza di una foresta di antenne per le trasmissioni radio-televisive. Per una sosta è consigliabile spostarsi al margine del piazzale, dove sorge un piccolo gruppo di giganteschi faggi (949 m, 1.00 h/ 2.00 h).

Scheda Tecnica

Dislivello complessivo: 480 m
Tempo andata: 2.00 ore
Tempo ritorno: 1.30 ore
Difficoltà: E
Segnaletica: itinerario segnato
Luogo di partenza: raggiungibile con auto

Per maggiori informazioni acquista il libro
Lazio Sud – Le più belle Escursioni

Lazio Sud - Le più belle Escursioni - Edizioni SER - libro

Coordinate GPRS

Monte Cavo
41°45’04.3″N 12°42’35.6″E
(orientativo poiché la cima ha suibito radicali trasformazioni per via del sistema di antenne presente)

Mappa (Monte Cavo)

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb