Ariccia (RM)

Cosa visitare e cosa vedere ad Ariccia

Adagiata su una rupe tufacea ai cui piedi si estendono folti boschi, che risalgono lungo le pendici di Monte Cavo, è l’elegante Ariccia, che nonostante abbia subito le stesse infauste sorti delle altre cittadine dei Castelli Romani, distrutte dall’ultima guerra, è uno dei paesi che meglio hanno conservato le originarie linee urbanistiche.

Contornata da dolci colline vulcaniche ricoperte di rigogliosi castagneti, che celano tra la fitta vegetazione resti dell’antica civiltà romana, Ariccia è da secoli meta di numerosi viaggiatori, che si recano in questi luoghi ad ammirare l’armonica combinazione tra arte, storia e natura.

ariccia cosa vedere

Il Ponte Monumentale

Il Ponte Monumentale costituisce sicuramente una delle attrattive maggiori di Ariccia. Eretto tra il 1847 ed il 1854 da Ireneo Aleandri, durante il pontificato di Pio IX, esso si presenta quale opera ingegneristica davvero grandiosa. Con i suoi 59 m circa di altezza, sviluppati in tre ordini di archi sovrapposti, e i suoi oltre 300 m di lunghezza collega, lo sperone tufaceo dov’è adagiata Ariccia alla vicina Albano Laziale.

Tuttavia, questo ponte, oltre ad essere famoso per la sua architettura, lo è stato anche per il gran numero di suicidi avvenuti fino all’anno 2000. Anno in cui l’ANAS ha munito di barriere tutta la lunghezza del ponte.

Le opere del Bernini

Il Palazzo Chigi è uno dei monumenti più importanti e di pregio presenti ad Ariccia. Situato ai margini della monumentale Piazza di Corte, progettata interamente da Gian Lorenzo Bernini, al suo interno conserva il suo arredamento originario. Questo risale prevalentemente al XVII secolo ed è arricchito da un gran numero di dipinti e sculture. Inoltre, al suo interno, si trovano anche dei bellissimi affreschi del periodo neoclassico e seicentesco.

Altra importante opera del Bernini, situata sempre nella Piazza di Corte è l’elegante Collegiata Maria SS. in Cielo nella realizzazione della quale lo scultore si ispirò al Pantheon.

Il Parco Chigi

Il Parco Chigi è un’area verde di circa 28 ettari il cui nucleo originario risale al XVI secolo. Situato a ridosso del Palazzo Chigi, fu proprietà della famiglia Chigi fino al 1988. Acquistato dal comune di Ariccia, il parco, di particolare importanza all’interno dell’area protetta del Parco Regionale dei Castelli Romani, accoglie, al suo interno antichissimi esemplari di quercia. Come per il Palazzo Chigi, anche per la realizzazione di questo parco vennero ingaggiati illustri architetti quali Gian Lorenzo Bernini e Carlo Fontana.

Cosa visitare nei dintorni di Ariccia

I dintorni di Ariccia offrono svariati spunti di visita. Uno fra questi è l’interessante itinerario tra i famosi laghi vulcanici di Albano e Nemi e le cittadine che li sovrastano, come l’antica città di Albano Laziale con il suo Convento di Santa Maria della Stella e la monumentale Tomba degli Orazi e Curiazi, o la pittoresca Rocca di Papa, nei pressi della quale un misterioso percorso conduce alle oscure Grotte di Palazzolo e all’Eremo di Sant’Angelo a Lacu. Comodo e riposante è anche l’itinerario che si snoda lungo le rive del Lago Albano e che permette di ammirare lo specchio d’acqua in tutte e sue angolazioni. In ultimo segnaliamo il Convento di Palazzolo (o Palazzola) posto sul bordo orientale del lago.

Informazioni turistiche

Comune di Ariccia
Piazza S. Nicola snc
Tel. (centralino) +39 06.93.48.51
Sito Web del Comune 

Booking.com

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb