I Musei Vaticani

Cosa vedere ai Musei Vaticani

I Musei Vaticani rappresentano un vero e proprio scrigno di arte la cui importanza non ha eguali. Qui è conservata una delle più significative e grandi collezioni artistiche del mondo, grazie alle opere d’arte che nel corso dei secoli i papi hanno accumulato.

Origini e Storia dei Musei Vaticani

Le vicende storiche dei Musei Vaticani si dipanano lungo 5 secoli di storia e fu papa Giulio II che li fondò nel 1506 ma solo nel 1771, grazie a Clemente XIV, furono aperti al pubblico. La Cappella Sistina e gli appartamenti papali affrescati da Michelangelo e Raffaello fanno parte delle opere che i visitatori dei musei possono ammirare nel loro percorso. Il primo reperto che diede origine ai Musei Vaticani fu una scultura di marmo, acquistata 500 anni fa. La scultura rappresenta Laocoonte, e fu trovata il 14 gennaio 1506 in un vigneto nei pressi della Basilica di Santa Maria Maggiore a Roma. Ogni anno, più di 5 milioni di persone ammirano i capolavori esposti nei 7 km di sale e corridoi dei Musei Vaticani, il quinto museo più visitato al mondo (oltre 6 milioni nel 2016 – fonte ANSA).

I Musei Vaticani | I Musei di Roma

La Pinacoteca Vaticana, Collezione d’Arte Religiosa e il Museo Missionario

I Musei Vaticani sono composti da vari ambienti alcuni dei quali di grande impatto visivo e dalla superba bellezza. Tra questi troviamo la Pinacoteca Vaticana che in origine era stata collocata nell’Appartamento Borgia. In seguito fu Pio XI che ordinò di creare un palazzo adibito ad ospitarla. Qui sono presenti opere dei più grandi maestri della pittura tra cui Giotto, Leonardo, Raffaello e Caravaggio.

Nella collezione d’arte religiosa moderna possiamo ammirare le opere di Marc Chagall, Salvador Dalí, Giorgio de Chirico, Paul Gauguin, Wassily Kandinsky, Henri Matisse e Vincent Van Gogh e altri artisti. La visita ai Musei Vaticani prosegue con il Museo Pio-Clementino fondato da papa Clemente XIV nel 1771 in cui sono esposte antiche sculture greche e romane.

Il Museo missionario-etnologico fondato da Pio XI nel 1926, ospita opere, in prevalenza di carattere religioso, provenienti da tutte le parti del mondo. Nel Museo Gregoriano Egizio si può ammirare un’ampia collezione di reperti dell’antico Egitto in cui sono compresi mummie, il celebre Libro dei Morti e la Collezione Grassi.

Museo Gregoriano-Etrusco, Musei della Biblioteca Apostolica Vaticana e il Museo Chiaramonti

Il Museo Gregoriano Etrusco, costituito da otto gallerie, ospita importanti reperti di epoca etrusca, provenienti dagli scavi archeologici. Sono presenti la famosa Collezione Guglielmi insieme a vasi, sarcofagi, bronzi. Affascinante e curioso è il Padiglione delle Carrozze in cui sono custoditi alcuni veicoli che servivano per gli spostamenti dei papi in passato.

Di grande importanza storica sono i Musei della Biblioteca Apostolica Vaticana e il Museo Chiaramonti, fondato dal Papa omonimo agli inizi del XIX secolo. È composto da un’ampia galleria ad archi ai lati della quale sono esposte numerose sculture, sarcofagi e fregi. La nuova ala, il Braccio Nuovo, costruita da Raphael Stern, ospita celebri statue come l’Augusto di Prima Porta. Un’altra parte del Museo Chiaramonti è la Galleria Lapidaria che però non è aperta al pubblico. Nei Palazzi Vaticani, inoltre, troviamo altre splendide gallerie chiamate, la Galleria dei Candelabri, la Galleria degli Arazzi e la Galleria delle carte geografiche.

La Cappella Sistina

Di fama mondiale e visitata ogni anno da milioni persone è la Cappella Sistina voluta da Papa Sisto IV e realizzata tra il 1475 e il 1481. La volta è decorata dal celebre e straordinario dipinto di Michelangelo Buonarroti in un arco di tempo che va dal 1508 al 1512. La sua unicità e la sua bellezza ne fa una delle opere artistiche più celebri del mondo. Altre cappelle visitabili sono la Cappella Niccolina e la Cappella di Urbano VIII.
Infine i Musei Vaticani sono composti da una serie di sale che arricchiscono il percorso di visita: la Sala della Biga, l’Appartamento di San Pio V, la Sala Sobieski, la Sala dell’Immacolata, le Stanze di Raffaello, la Loggia di Raffaello, la Sala dei Chiaroscuri e per concludere l’Appartamento Borgia.

Cosa vedere nei dintorni dei Musei Vaticani

La visita completa dei Musei Vaticani richiederà alcune ore. Solitamente il tour ideale include anche la Basilica di San Pietro, la Cappella Sistina (inserita comunque nel percorso di visita dei Musei) e i Giardini Vaticani e rappresenta uno dei più affascinanti e suggestivi percorsi storico-artistici di Roma. Se uno volesse abbinarla ad altri monumenti nelle vicinanze si consiglia il maestoso Castel Sant’Angelo raggiungibile percorrendo Via della Conciliazione e un piccolo tratto del lungotevere (700 e 9 minuti se a piedi). Da Castel Sant’Angelo si può attraversare il Tevere e raggiungere il Palazzo-Oratorio dei Filippini.

Un altro itinerario possibile per completare la giornata può includere la visita al Gianicolo (13 minuti mezzi pubblici + percorso a piedi), uno dei Parchi di Roma più suggestivi e romantici. Infine nelle vicinanze della Basilica segnaliamo anche l’interessante il Palazzo Corsini (16 minuti solo a piedi o 16 minuti mezzi pubblici + percorso a piedi) che ospita la Galleria di Arte Antica.

Come visitare i Musei Vaticani

Orari di visita e Prezzi del biglietto

Dal lunedì al sabato
9.00 – 18.00 (ultimo ingresso h. 16.00)

Ogni ultima domenica del mese
(purché non coincida con la Santa Pasqua, 29 giugno SS. Pietro e Paolo, 25 dicembre Santo Natale e 26 dicembre Santo Stefano)
9.00 – 14.00 (ultimo ingresso h. 12.30)
Ingresso gratuito

Sito Web Ufficiale – Orari


Prezzi del Biglietto
Visita libera Musei e Cappella Sistina

Intero: 17,00 €
Ridotto: € 8,00 €

Diritto di prenotazione online: 4,00 €
Per tutte consultare tutte le tariffe e gli orari di apertura straordinari dei musei visita il sito ufficiale

Sito Web Ufficiale – Tariffe e Biglietti

Come raggiungere i Musei Vaticani

Per raggiungere i Musei Vaticani, verifica le linee e gli orari dei bus cliccando qui

N.B. Gli orari di visita, il prezzo del biglietto del monumento e i percorsi dei mezzi pubblici (inclusi numero del mezzo e orari di partenza e arrivo) potrebbero subire modifiche e/o cancellazioni. Si consiglia, pertanto, di consultare SEMPRE i siti ufficiali degli enti ed agenzie che erogano il/i servizio/i.

Informazioni turistiche

Musei Vaticani
Città del Vaticano – Roma
Viale Vaticano snc
00165 Roma
Tel. +39 06 69884676
Tel. +39 06 69883145
Sito web: www.museivaticani.va

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb