Leonessa (RI)

Cosa visitare e cosa vedere a Leonessa

Leonessa, posta nel cuore del Reatino, è magnificamente adagiata alle pendici del monte Tilia a 969 metri s.l.m. nella parte più settentrionale del gruppo montuoso del Terminillo. La città venne fondata nel 1278 grazie all’unione di vari castelli preesistenti nella zona. Fu uno dei tanti borghi creatisi a seguito dei processi di incastellamento avvenuti nei secoli XIII-XIV. Questo avvenne specie in Abruzzo, di cui Leonessa, in tempi passati, faceva parte.

Durante la visita a Leonessa possiamo incontrare alcune testimonianze della sua storia medievale come due antiche porte d’accesso, la Porta Aquilana risalente al XIII secolo, e Porta Spoletina del XIV secolo. Queste porte, insieme alla Torre Angioina e ad alcuni ruderi delle mura di cinta è ciò che rimane dell’originale sistema difensivo del paese.

Leonessa | Cosa vedere e Come Visitare Leonessa

Il centro storico

Il centro storico di Leonessa offre al visitatore la possibilità di ammirare alcuni palazzi d’epoca edificati tra i secoli XVI e XVIII. Tra questi possiamo segnalare i Palazzi Mongalli costruiti nel XV-XVI secolo di cui uno è ora sede del Comune. Questo presenta un pregevole portale del XVII secolo realizzato in pietra locale. Altri palazzi sono il Palazzo Bisini del XVI secolo, Palazzo Morelli (XVI secolo), il Palazzo Vanni, appartenuto alla famiglia omonima, dove spicca il bel portale del XVIII secolo, il Palazzo Viscardi (XVI-XVII secolo) posto di fronte al Convento di San Francesco, il Palazzo Cherubini, nel quale nacque, nel 1899, il famoso compositore Bixio Cherubini e infine citiamo il Palazzo Ettore edificato tra il XVII e il XVIII secolo, ed è il più grande palazzo di Leonessa.

Collocata nell’angolo sud orientale di Piazza 7 Aprile, cuore strategico di Leonessa, si trova la cinquecentesca Fontana Margaritiana. Questa, è così denominata, poiché fu un dono che, nel 1548, Margherita d’Austria volle fare alla città. Di antiche origini è anche la Fonte della Ripa del XII secolo, caratterizzata da una forma compatta ad arco a tutto sesto. Costituiva la fonte del Castello di Ripa e, in origine, era l’unica risorsa idrica di Leonessa. Le sue acque provengono dalla limpida e fresca sorgente della Rocca.

Il borgo di Leonessa permette dunque di trascorrere una piacevole giornata camminando tra le tipiche viuzze medievali o percorrendo alcuni itinerari fuori dal paese, immersi nelle boscose vallate del Terminillo.

Cosa visitare nei dintorni di Leonessa

Leonessa si trova nel cuore dell’Appennino Laziale alle pendici nord del gruppo dei Monti Reatini. Occorrono alcuni km per visitare alcuni luoghi comunque di sicuro interesse come le splendide Gole del Velino, dove scorre l’omonimo fiume (circa 26 km all’imbocco).

Percorrendo la strada (SR 521) che costeggia le pendici occidentale dei Reatini arriviamo al suggestivo Santuario-Convento di San Giacomo (27,7 km) uno dei 4 luoghi di culto francescani che si trovano nella così detta “Valle Santa”. In ultimo consigliamo la visita al piccolo borgo di Rivodutri (21,6 km) paese di origine medievale immerso tra boschi e solenni montagne e la vicina Riserva Naturale Laghi Lungo e Ripasottile.

Informazioni turistiche

Comune di Leonessa
Piazza VII Aprile, 28
Tel. +39 0746.92.32.12
Sito Web del comune

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb