L’Alta Teverina e i suoi Borghi

Da Ferento a Castiglione in Teverina
Un viaggio tra gli angoli meno conosciuti della Tuscia

Ferento – Celleno vecchia – Graffignano – Civitella d’Agliano – Castiglione in Teverina
(42,8 km | 3 giorni)

Itinerario dal profondo fascino antico, dove tra aree archeologiche e borghi, il turista si troverà immerso in emozionanti atmosfere agresti. Il percorso è relativamente lungo (circa 43 km) e permette di visitare alcuni dei borghi meno conosciuti della Tuscia ma altrettanto interessanti e ricchi di sorprese.

Ferento e il borgo fantasma di Celleno

Il viaggio inizia dal sito archeologico di Ferento (Ferentum), dove buona parte dell’interesse è rivolto al Teatro Romano. Terminata la visita si percorre la breve strada che ci ha condotti al sito (1,5 km) per riprendere la SP 5 in direzione Celleno (11,7 km da Ferento). Una deviazione di 3 km dalla strada principale ci porterà al piccolo borgo fantasma di Celleno. Da vedere assolutamente, per gli amanti del mondo antico e delle città fantasma, è la zona abbandonata del paese. Si trova nella punta più a nord est dell’abitato. Passeggiare tra le vecchie case e le mura antiche, è un vero e proprio tuffo nel passato più suggestivo e misterioso. Il borgo abbandonato non è esteso e lo si può visitare in poco tempo anche se consigliamo di ammirare con calma il paesaggio circostante.

Castiglione in Teverina (VT) | Cosa vedere nel borgo

Graffignano

Per continuare l’itinerario bisogna tornare alla strada principale (SP 5) e ripercorrere i 3 km. Proseguire sempre sulla SP 5 in direzione Graffignano (12,4 km da Celleno vecchia). Si tratta di un grazioso borgo splendidamente circondato dalla tipica campagna viterbese. Il monumento di maggiore interesse è il Castello Baglioni – Santacroce, vero gioiello dell’architettura medievale e uno dei manieri più conosciuti della zona. Oltre al castello, ovviamente, invitiamo a scoprire le altre bellezze artistiche di Graffignano.

Da Civitella d’Agliano a Castiglione in Teverina

Da qui ci dirigiamo verso la nostra penultima tappa, Civitella d’Agliano (7,1 km da Graffignano), grazioso paese ricco di pittoreschi scorci. È conosciuto anche come il paese degli artisti poiché in passato, e in parte anche oggi, è un luogo ideale per favorire l’ispirazione a chi lo abita.

L’ultima tappa del nostro viaggio si conclude a Castiglione in Teverina (11,6 km da Civitella d’Agliano), dove il nucleo più antico ha mantenuto intatto l’aspetto dei borghi della Tuscia.

Castello Baglioni Santacroce a Graffignano (VT) | Cosa vedere e come visitarlo
Mappa del percorso

Visualizza l’itinerario che tocca tutte le località descritte, partendo dal sito archeologico di Ferento per poi raggiungere  il borgo fantasma di Celleno. Si prosegue raggiungendo Graffignano con il suo possente castello e il paese di Civitella d’Agliano. L’ultima tappa del viaggio è il borgo di Castiglione in Teverina.

Redazione Lazio Nascosto © Riproduzione vietata | Copyright

Scopri gli altri itinerari turistici del Lazio
Itinerari turistici in provincia di Viterbo

Lazio Nascosto © 2021 | Exentia srls Via Isonzo, 94 - 04100 - Latina | C.F. e P. Iva 02854870595 | Iscrizione al Registro delle Imprese REA LT 204642 | Pec exentiasrls@pec.it Realizzato da SyriusWeb