Palestrina

Guida per scoprire il patrimonio artistico, archeologico e culturale di Palestrina, l’antica Praeneste, città della Fortuna Primigenia.

L’attuale nucleo urbano di Palestrina sorge sull’antica città di Praeneste, di origine latina, la cui fama, in età antica, era legata al Santuario della Fortuna Primigenia, luogo di culto dalla notevole importanza storica.

Palestrina si trova a circa 43 km da Roma a 450 metri s.l.m. alle pendici dei Monti Prenestini. È uno dei centri laziali più ricchi di testimonianze storiche, artistiche e architettoniche, a partire dal noto Palazzo Colonna Barberini.

Palestrina (Palazzo Barberini) | Lazio Nascosto
Il Palazzo Barberini

Cosa vedere a Palestrina

Palazzo Barberini e il Santuario della Fortuna Primigenia

Il Palazzo Colonna Barberini fu costruito nell’XI secolo nel luogo dove sorgeva il Santuario della Fortuna Primigenia, Tuttavia, quello che vediamo oggi non è l’edificio originale. Infatti, nel XV secolo fu demolito e ricostruito. Al suo interno ospita il Museo Archeologico Prenestino.

Altro importante monumento è, come accennato, il Santuario della Fortuna Primigenia di cui attualmente ne sono rimasti alcuni settori. È una delle testimonianze più importanti dell’età tardo repubblicana. Attenti studi hanno confermato che le sue origini, infatti,  si attestano al II secolo a.C. Questo antichissimo monumento, insieme al museo, fa parte del sistema museale del Lazio.

La Cattedrale di Sant’Agapito

Tra gli edifici religiosi che arricchiscono il patrimonio storico di Palestrina possiamo citare senza dubbio la Basilica-Cattedrale di Sant’Agapito martire costruita tra il VII e VIII secolo e consacrata nel 1117. La facciata conserva il timpano romanico nella sua parte superiore mentre il portale di marmo è del 1503. Si possono notare tracce di una antica meridiana di epoca romana.

L’interno è composto da tre navate divise da pilastri con cappelle laterali. La chiesa ospita significative opere d’arte. Le più importanti sono la raffigurazione della decapitazione di Sant’Agapito di Carlo Saraceni nella cappella terminale della navata di destra. All’interno della cappella di San Lorenzo, è custodita la crocifissione con Maria e San Lorenzo di Girolamo Siciolante da Sermoneta. Infine invitiamo ad ammirare un piccolo trono ligneo raffigurante il Salvatore, conservato nel Battistero.

Visita gli altri monumenti del centro storico

Continuando la visita di Palestrina, possiamo ammirare la Chiesa di Santa Rosalia situata nei pressi del Palazzo Colonna Barberini. Questa, venne fatta erigere da Maffeo Barberini tra il 1656 e il 1660. Un altro importante luogo di culto è, senza dubbio, la Chiesa e il convento di San Francesco costruito nel XV secolo. L’edificazione della chiesa iniziò nel 1495 mentre la sua consacrazione risale al 1504. Nel ‘600, per volere di Urbano VIII Barberini iniziarono, invece, i lavori di ampliamento e restauro del complesso.

La visita al borgo prenestino ci regalerà altre sorprese e durante la visita nel suo cuore antico incontreremo anche la Chiesa di Sant’Antonio Abate e il convento carmelitano del XVII secolo. Inoltre, possiamo imbatterci nel Monastero delle clarisse con l’austera ma sobria Chiesa di Santa Croce risalente al 1565 e consacrata nel 1570. Infine, merita una visita la Chiesa di Santa Lucia, il cui aspetto esterno è semplice, ma nasconde al suo interno ricche e suggestive decorazioni.

Grazie alla sua vicinanza a Roma, Palestrina è una tra le mete turistico-culturali più apprezzate e frequentate della zona. Inoltre, i pregevoli monumenti dislocati nelle vicinanze, accrescono notevolmente l’interesse per questa splendida cittadina laziale.

Palestrina | Cosa vedere e Come Visitare Palestrina
La Porta Solis

Cosa visitare nei dintorni di Palestrina

A pochissima distanza dal centro di Palestrina possiamo scoprire gli interessanti resti della Villa di Adriano, area archeologica di sicuro pregio storico che sorge di fronte (oltre 1,5 km) al Santuario della Fortuna Primigenia di Praeneste.

Percorrendo le tortuose strade che si snodano tra i Monti Prenestini, possiamo raggiungere il caratteristico borgo di Guadagnolo (23,7 km) arroccato sulla parte più alta del gruppo montuoso. Continuando per altri 1,5 km arriviamo al suggestivo Santuario della Mentorella, meta di numerosi pellegrinaggi.

A poco più di 12 km sorge il Castello – Palazzo Colonna a Genazzano, uno dei più maestosi palazzi fortificati del Lazio. Si invita, inoltre a visitare il borgo di Genazzano. Il castello fa parte della Rete delle Dimore Storiche regionali.

Da non perdere è il borgo di Castel San Pietro Romano (circa 5 km), incluso tra i Borghi più Belli d’Italia e famosa per la Rocca dei Colonna che sovrasta il paese.

Infine merita una vista il borgo di Zagarolo (7 km), piacevole borgo della campagna romana, con il suo più insigne monumento, ovvero Palazzo Rospigliosi che ospita anche il Museo del Giocattolo; è incluso nella rete delle Dimore Storiche del Lazio.

Informazioni Turistiche

Comune di Palestrina
Via del Tempio, 1 c/o Palazzo Verzetti – 00036 (RM)
Tel. +39 06.95.30.21
Sito Web del comune

Pro Loco Palestrina
Piazza Santa Maria degli Angeli, 2
Tel. +39 06.95.73.176
Sito Web

Redazione Lazio Nascosto © Riproduzione vietata | Copyright

Lazio Nascosto © 2022 | Exentia srls Via Isonzo, 94 - 04100 - Latina | C.F. e P. Iva 02854870595 | Iscrizione al Registro delle Imprese REA LT 204642 | Pec exentiasrls@pec.it
Realizzato da SyriusWeb