Rocca dei Colonna – Castel San Pietro Romano (RM)

Cosa vedere e cosa visitare alla Rocca dei Colonna

Scabra e arcigna, la Rocca dei Colonna domina il colle di Castel San Pietro Romano, un minuscolo borgo dei Monti Prenestini ad una mezzora d’auto da Roma. Si giunge al borgo risalendo dapprima l’antichissima città di Palestrina e poi un pietroso monticello che man mano offre panorami sempre più ampi sull’assolata e popolosa Valle Latina.

Il sito del paese, che nel tempo non ha mai perso i caratteri di modestia e arcaicità, per tutto il Medioevo assolse – in virtù della sua posizione strategica – la funzione di vedetta, dotandosi di un fortilizio dal quale, appunto, poteva essere controllata una vastissima porzione di territorio, in particolare l’intera area ad Est/Sud-Est della “Città Eterna”: la Valle del Sacco, i Colli Albani e Tuscolani, la Campagna Romana fino a Tivoli e le pendici dei Monti Lucretili. Una visuale grandiosa, che ancor oggi regala uno scenario assai pittoresco, soprattutto al tramonto quando vengono marcati i profili dei monti e dei colli e si lascia scorgere all’orizzonte il Mar Tirreno. Suggestivo inoltre il paesaggio naturale in cui è situata la Rocca dei Colonna, fortemente carsificato. Questo, infatti, appare a tratti brullo e a tratti colmo di macchia mediterranea.

rocca dei colonna cosa vedere © Luca Bellincioni

La Rocca Colonna nella storia

Dopo numerosi e tragici avvenimenti che hanno visto protagonista la Rocca dei Colonna, nel 1482 fu copiosamente ristrutturata e l’avvenimento è ricordato dall’iscrizione posta sulla torretta del ponticello, che recita: «magnificus dominus stephanus columna reaedificavit civitatem cum monte et arce MCDLXXXII».

Cessata tuttavia la sua funzione strettamente militare, senza che essa fosse trasformata ad uso residenziale, la costruzione venne presto abbandonata. La situazione peggiorò in degrado con l’avvento nel Seicento dei Barberini. Allo stesso tempo, però, si sviluppò l’odierno abitato di Castel San Pietro. Tuttora sull’arco d’accesso alla Rocca dei Colonna campeggia lo stemma dei Colonna. Questo che segna in modo indelebile il suo legame storico con questa bellicosa famiglia.

La visita alla Rocca Colonna

Il maniero, costruito col duro calcare locale e adattato alle forme irregolari del terreno, appare perfettamente fuso con l’ambiente circostante. In un primo momento, infatti, è difficile distinguere l’edificato dalla roccia viva. Talvolta, poi, vi si avvicinano greggi al pascolo brado che rendono l’atmosfera quasi arcadica. Tutto ciò, anticipa i magnifici scenari pastorali che caratterizzano il lungo crinale fra Castel San Pietro, Capranica Prenestina e Guadagnolo.

La piccola fortezza, pur nella sua semplicità, emana un senso di severità che ben si adatta all’estrema rusticità di quest’angolo del Lazio. C’è anche da sottolineare l’importante restauro di cui ha favorito recentemente il monumento. Questo, difatti, ha preservato gli aspetti essenziali del paesaggio, senza stravolgimenti. Inoltre, è stata data la possibilità di accedere all’interno del fortilizio. Nel godere dell’ampia vista che la Rocca dei Colonna offre, si possono facilmente comprendere le ragioni per cui esso fu oggetto di secolari contese. A tal proposito, l’unica nota stonata è l’intenso sviluppo edilizio sta deturpando l’area collinare periferica sulla strada per Capranica. Sviluppo che incide gravemente sull’interesse dei panorami offerti dalla Rocca dei Colonna, fino a pochi anni fa di grande bellezza.

Come visitare la Rocca dei Colonna

Orari di Visita: La visita alla Rocca dei Colonna è libera e non è regolata da orari. Giunti alla frazione Castel San Pietro Romano per via intuitiva si visita la struttura, parzialmente restaurata.

NB. Per tutti coloro che vogliano intraprendere l’esplorazione del castello avvertiamo che la visita è libera e non si avvale di una guida che vi possa accompagnare lungo il percorso. Quindi oltre alle indicazioni che noi dello staff di lazionascosto.it possiamo dare, è doveroso informarsi presso gli organi competenti dei vari luoghi per accertarne la possibilità di accesso. Occorre prendere questi accorgimenti per non imbattersi in sgradevoli incidenti che non solo rischiano di rovinare la gita ma di mettere a rischio la stessa incolumità di chi decide di recarsi in luoghi come questo ad accesso libero.

Informazioni turistiche

Comune di Castel San Pietro Romano
Via Vittorio Veneto, snc
Tel. +39 06.95.38.481
Sito Web del Comune

Cosa vedere nei dintorni della Rocca dei Colonna

Dopo una passeggiata fra i vicoli di Castel San Pietro Romano dove possiamo ammirare notevoli i resti di mura poligonali, si consiglia di visitare il centro storico di Palestrina, col Palazzo Barberini e il Santuario della Fortuna Primigenia. Da non perdere inoltre il borgo di Capranica Prenestina ed il Museo di Geologia a Rocca di Cave, ricavato fra l’altro da un fortilizio in rovina. Non lontano è infine il suggestivo Santuario della Mentorella. Questo si raggiunge percorrendo la strada in direzione di Guadagnolo, attraverso un paesaggio incantevole, ricchissimo di valenze naturalistiche e culturali.

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb