Contigliano

Come visitare e cosa vedere a Contigliano, borgo medievale del Reatino immerso nei boscosi Monti Sabini

Il borgo di Contigliano è uno dei tanti centri storici che fanno da corona alla piana Reatina ma è meritevole di una visita grazie alla sua panoramica posizione e ai monumenti in esso presenti. Contigliano è adagiato su un piccolo colle a 468 metri d’altezza nella parte nord orientale dei Monti Sabini. Da qui si può ammirare quasi tutta la conca di Rieti fino al Terminillo e i Laghi Lungo e di Ripasottile. Si trova vicino a Greccio (8,5 km), a 13 km da Rieti e 85 km da Roma.

Contigliano nella storia

La presenza umana nella zona risalente a epoche remote. Studi archeologici hanno rivelato tracce di insediamenti risalenti all’Età del Bronzo. La prima fonte scritta che cita il borgo è in un documento Farfense datato 850 con il nome di “Fundus Quintilianus”. Fu proprio dall’oratore Marco Fabio Quintiliano, nativo della Sabina, che il borgo prese il nome. Fonti risalenti al 1157 nominano un “Castrum Quintilianum”, prova di un centro fortificato già presente nel medioevo.

Contigliano | Cosa vedere nel borgo | Lazio Nascosto
Panorama verso il borgo

Cosa vedere a Contigliano

Il Centro Storico e le chiese

Il centro storico è piccolo ma compatto, ricco di testimonianze tra cui palazzi del ‘500 e del ‘600, chiese, porte e una cinta muraria in buona parte ancora presente. Caratteristico è lo scorcio nei pressi di Porta dei Santi che si apre a sud-ovest; è tra gli angoli del paese più suggestivi.

Prima di entrare nel cuore più antico del paese, a poca distanza dalla Porta sopra citata, troviamo la Chiesa di Sant’Antonio da Padova edificata nel 1734. L’aspetto esterno è tipicamente neoclassico, mentre l’interno è abbellito da decorazioni in stile barocco. Opera di spicco è una tela sull’altare maggiore in cui è raffigurato Sant’Antonio in preghiera.

La visita prosegue oltrepassando la Porta dei Santi e giungendo in pochissimo tempo alla maestosa Collegiata di San Michele, architettura di maggior rilievo del borgo reatino.
Ci vollero più di 60 anni per completare la chiesa, voluta dalle famiglie locali. I lavori di costruzione iniziarono nel 1683 per terminare nel 1747. Di un certo pregio sono le opere custodite, frutto del talento di Filippo Zucchetti, Onofrio Avellino e Francesco Ricci, che realizzarono dipinti rispettivamente nel 1710, 1724 e 1764. Da ammirare sono gli affreschi datati XVII e XVIII secolo, un coro e il pregevole organo ligneo risalente al XVIII sec.

Spostandoci verso nord est arriveremo presso Porta Codarda (rivolta a nord – est), altro punto di accesso al borgo e ai ruderi della chiesa di San Giovanni, nei pressi della Porta. Dell’edifico rimane solo la facciata e il piccolo campanile. Nonostante il grave stato di abbandono sono ancora visibili frammenti di affreschi.

La Cinta Muraria

È possibile percorre la strada che fa il giro completo del paese e si potranno notare la compattezza delle case e la Cinta Muraria medievale che cinge Contigliano.

La visita termina ammirando i suggestivi scorci del luogo che evocano le atmosfere di un lontano passato. Nei pressi della chiesa, il panorama si apre verso le pendici dei boscosi Monti Sabini e la Valle Santa; punto ideale per una breve sosta prima di ripartire alla scoperta dei meravigliosi dintorni.

Informazioni turistiche

Comune di Contigliano
Via del Municipio, 3
02043 Contigliano (RI)
Tel. +39 0746.70.73.62
Sito Web del Comune

Alla scoperta dei luoghi più belli da visitare vicino a Contigliano. Idee e proposte di viaggio per trascorre una giornata o un weekend tra arte, natura, storia e tradizioni…continua il viaggio

I Dintorni di Contigliano (RI) | Lazio Nascosto
Dove Mangiare
Ristoranti, Trattorie e Pizzerie 
Ristoranti, Trattorie e Pizzerie nel Lazio | Dove Mangiare nel Lazio
Hotel, B&B, Appartamenti, Case Vacanza e Agriturismi nel Lazio

Lazio Nascosto © 2021 | Exentia srls Via Isonzo, 94 - 04100 - Latina | C.F. e P. Iva 02854870595 | Iscrizione al Registro delle Imprese REA LT 204642 | Pec exentiasrls@pec.it Realizzato da SyriusWeb