Villa di Traiano ad Arcinazzo Romano (RM)

La Villa di Traiano

Importante sito archeologico tutto da scoprire

Poco conosciuta ai più ma di una certa rilevanza storica è la Villa di Traiano, situata vicino alla SR 411 (Sublacense), dista poco meno di 3 km dagli Altipiani di Arcinazzo e 5,3 km da Arcinazzo Romano. Sullo stesso luogo è presente anche il Museo Civico della Villa di Traiano, da abbinarsi alla visita al sito archeologico.
La villa copriva un’area davvero estesa (5 ettari) e indica come già in epoca imperiale queste zone costituivano una meta ideale per la villeggiatura.

La Storia della Villa

Non si hanno fonti che citano chiaramente la Villa di Traiano. E’ molto probabile che nel Panegirico di Traiano, scritto nel 100 d.C. da Plinio il Giovane, venga descritta la villa, grazie ai numerosi dettagli del luogo e del paesaggio circostanti, molto simili a quelli che troviamo oggi.
Fu l’archeologo Ennio Quirino Visconti ad iniziare la prima campagna di scavi tra il 1777 e il 1778, durante la quale emersero una notevole quantità di marmi, poi probabilmente utilizzati per edificare alcune chiese e monasteri della zona, incluso quello di Santa Scolastica e San Benedetto.

Villa di Traiano ad Arcinazzo Romano (RM) | Cosa vedere e come visitarla

La visita alla Villa di Traiano

Questi marmi rendevano la villa sontuosa, e insieme ad altri elementi decorativi, ne facevano una delle ville imperiali più sfarzose della zona. Questi reperti di marmo sono conservati nell’Antiquarium della Villa.
La parte inferiore (orientamento nord-est/sud-ovest) costituiva la zona di rappresentanza della Villa. Era di forma rettangolare di ampie dimensioni (100 x 40 m.). Alle estremità del giardino sono state rinvenute due grandi vasche-fontana semicircolari.
La zona superiore (orientamento nord-ovest/sud-est), più estesa, rappresentava l’area privata della Villa di Traiano. Le rilevazioni archeologiche hanno identificato, il palatium affiancato forse da un complesso termale, e un vivarium, ampia vasca per allevare i pesci.

La visita al complesso inoltre permette di individuare altri elementi architettonici tra cui un peristilio, un criptoportico, un ninfeo completo di abside, abbellito da nicchie e un pregevole impianto decorativo di marmo. Nonostante non sia tra i siti archeologici più blasonati del Lazio, la Villa di Traiano ha un indubbio interesse storico e si invita ad inserirlo nei tour turistici che si possono percorrere nella zona.

Come visitare la Villa di Traiano

Orari di visita

Per informazioni su orari, giorni di apertura e prezzi del biglietto, rivolgersi al Museo Civico Archeologico “Villa di Traiano”.

Cosa vedere nei dintorni

Davvero notevoli i dintorni della Villa di Traiano ad iniziare da Trevi nel Lazio, il suo Castello Caetani e le vicine Cascate omonime. A meno di 3 km si trova Altipiani di Arcinazzo e a poco più di 5 km il borgo di Arcinazzo Romano. Proseguendo sulla stessa strada (Sublacense) si giunge al Monastero di San Benedetto (15 km circa) e al Monastero di Santa Scolastica (14 km). Da qui, si continua per un altro chilometro circa e si giunge a Subiaco, uno dei borghi più belli del Lazio e d’Italia. Infine non possiamo che segnalare Fiuggi (12,7 km), centro turistico termale di fama, con un centro storico tutto da scoprire.

Informazioni turistiche

Museo Civico Archeologico Villa di Traiano
Comune di Arcinazzo Romano
Via Sublacense, km 30,000
00020 Arcinazzo Romano (RM)
Tel. +39 0774.80.80.06
Fax +39 0774.80.82.63
Pagina sul Museo (MIBAC)

Villa di Traiano
Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale
Piazzale di Villa Giulia, 9
Roma
Tel. +39 06.32.26.571
Fax +39 06.32.02.010
Sito Web dell’Ente

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb