Monte del Passeggio da Prato di Campoli

Monte del Passeggio da Prato di Campoli: Introduzione al percorso

Andata: Da Veroli – Pozzi di Campoli per la Valle del Broccolo, la Forca Palomba, il Monte delle Scalelle, il Monte Fragara e la cresta SO
Ritorno: Stesso itinerario

Questo da noi proposto è un itinerario che si presenta con due differenti aspetti e che ci costringerà, lungo il percorso, ad un netto cambio di passo. Ma spieghiamo meglio il concetto. La gran parte del dislivello si svolge tra i Pozzi di Campoli e il Monte delle Scalelle. Per questo motivo la salita risulterà ripida e faticosa specialmente nel tratto iniziale.

Da questa elevazione in poi, invece, ci potremmo gustare un’eccezionale cavalcata di cresta sospesi tra il bellissimo Prato di Campoli e il selvaggio altopiano de Le Pratelle con un dislivello più contenuto e piacevole. Quello che invece non cambia è la bellezza e la spettacolarità dei luoghi che attraversa. Alla boscosa e romita Valle del Broccolo segue la caratteristica cima del Monte delle Scalelle. Poi la lunghissima e panoramica dorsale del Monte Fragara per terminare con il Monte del Passeggio. Da qui dipartono tre importanti direttrici di cresta: quella del Monte Ginepro a Nord Ovest, quella di Pizzo Deta ad Est e quella del Monte Fragara a sud. Una sola raccomandazione: nella zona non esistono punti di riparo quindi è vivamente consigliabile partire solo con ottime condizioni di tempo

Monte del Passeggio da Prato di Campoli | Escursioni, Sentieri e Trekking nel Lazio

Descrizione del Percorso

Da Frosinone, Fiuggi o Sora si giunge all’abitato di Veroli e senza salire in paese si percorre la carrozzabile per Collepardo fino alla località Santa Maria Amaseno. Da qui si volta a destra e si segue la strada che sale a Prato di Campoli. Quando la strada si fa pianeggiante ed inizia ad affacciarsi sul grande pianoro erboso, si giunge in località Pozzi di Campoli (1095 m), un’area di pascolo che si trova a destra della strada. Un centinaio di metri prima dei Pozzi, sulla sinistra, si stacca un sentiero che, dopo aver superato una zona di faggi radi si inoltra nella boscosa Valle del Broccolo delimitata ad est dal Colle Morello.

Con percorso non sempre evidente si risale la Valle del Broccolo fino ai 1325 metri, superati i quali, il sentiero abbandona la valle, sale diagonalmente a mezza costa, e giunge in corrispondenza di una crestina che digrada verso lo stesso Colle Morello. Da questo punto il sentiero volge man mano verso sinistra, taglia il bosco in diagonale, e guadagna la marcata sella di Forca Palomba (1550 m, 1.10 h) dove incrocia il sentiero che scende nella Valle di Femminamorta. Dalla sella si piega nettamente a destra e si risale l’affilata cresta sud del Monte delle Scalelle. Intorno a quota 1625 si attraversa una zona di alberi radi e superati i 1700 metri di altitudine si uscirà definitivamente dal bosco.

Verso il Monte del Passeggio

La cresta si fa sempre più sottile e sassosa fino ad assumere l’aspetto di una lunga e scomposta gradinata. Giunti sulla cima del Monte delle Scalelle (1837 m, 0.50 h/ 2.00 h) si prosegue sempre nella stessa direzione scendendo ad una selletta (1820 m). Ci troviamo alla base della lunga cresta del Monte Fragara che risaliremo ripidamente e poi più dolcemente, superando man mano tante piccole elevazioni, tra cui si distingue la prima (1919 m) e l’ultima (1982 m, anticima SO) di queste. In questo tratto, aereo e panoramico, ci troviamo a camminare sopra la ghiaiosa Costa dei Fiori, che scende ripida verso Prato di Campoli, e l’incassato Fosso della Neve che solca profondamente il versante occidentale del Monte Fragara.

Raggiunta la cima vera e propria del Monte Fragara (2005 m, 0.40 h/ 2.40 h), sospesa tra Prato di Campoli e il piano carsico de Le Pratelle, si discende ad un’altra selletta, si supera la piccola elevazione di Vado della Cornacchia (2016 m) e si giunge in breve a toccare l’anticima SO del Monte del Passeggio (2023 m). Dall’anticima si risale una larga e piacevole costa erbosa che termina in corrispondenza della cima (2064 m) ove il panorama si apre sul sottostante Vallone del Rio e sul versante abruzzese del gruppo dei Monti Ernici (0.20 h/ 3.00 h).

Scheda Tecnica

Dislivello complessivo: 1020
Tempo andata: 3.00ore
Tempo ritorno: 2.20 ore
Difficoltà: E+
Segnaletica: segni bianco-rossi
Luogo di partenza: raggiungibile con auto e pullman

Per maggiori informazioni acquista il libro
Lazio Sud – Le più belle Escursioni

Lazio Sud - Le più belle Escursioni - Edizioni SER - libro

Coordinate GPRS

Monte del Passeggio
41°48’09.8″N 13°29’02.6″E

Mappa (Monte del Passeggio)

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb