Marino

Un giorno per scoprire il patrimonio storico, artistico e archeologico di Marino, una delle cittadine più importanti dei Castelli Romani, in provincia di Roma.

Marino, distante appena di 23 chilometri da Roma, è uno dei centri turistici e storici tra i più importanti dei Colli Albani e dei Castelli Romani. Adagiato su uno dei declivi dei Colli a 373 metri d’altezza, Marino offre interessanti scorci verso la capitale. È famoso per il suo Vino Bianco omonimo DOC a cui viene dedicata l’antichissima Sagra dell’Uva, uno degli eventi più attesi e celebri del Lazio. Il borgo vanta una lunga tradizione vitivinicola che le ha permesso di ritagliarsi un ruolo primario tra i produttori di vini della regione. Non da meno è il suo patrimonio artistico e architettonico costituito da palazzi, ville, e varie testimonianze di epoca romana e medievale.

Origini e storia

La zona di Marino vide la presenza dell’uomo già durante il primo Millennio. Nel corso di numerose battaglie fu poi sottomessa a Roma. Nel “Liber Pontificalis”, risalente al pontificato di papa Silvestro I (314-335), si menziona per la prima volta una “possessio Marinas”, come uno dei beni donati da Costantino il Grande alla basilica di San Giovanni Battista ad Albano Laziale. Ma la prima vera fonte che menziona la cittadina con il nome di “Castrum Marinei” risale al 1114, inserito in un atto di vendita di case nella Città di Roma.

Marino | Lazio Nascosto
Marino

Cosa vedere a Marino: Le architetture Sacre

Le Chiese Barocche 

Il patrimonio storico di Marino è tra i più ricchi dei Castelli Romani. Grande rilevanza assumono le architetture religiose sia dentro che fuori il centro abitato. La basilica collegiata di San Barnaba apostolo è il principale luogo di culto cattolico della città. L’interno, la cui pianta è di tipo basilicale, è suddiviso i tre navate. Si fa notare la cupola alta 36 metri. Tale basilica fu realizzata tra il 1640 e il 1655 e custodisce alcune opere d’arte tra cui un’immagine della Madonna del Popolo, risalente al 1280 e un Martirio di san Barnaba attribuito a Bartolomeo Gennari (1594-1661).

Il tour religioso prosegue visitando la seicentesca Chiesa della Santissima Trinità. Fu edificata tra il 1635 e il 1636 ed è costituita da un’unica navata e sei cappelle laterali. All’interno sono custodite un’immagine del Santissimo Crocifisso di Marino, e nell’abside, una Santissima Trinità opera di Guido Reni.

Infine invitiamo a scoprire la chiesa di Santa Maria delle Grazie il cui nome è tratto da una quattrocentesca Madonna delle Grazie opera di Benozzo Gozzoli. Costruita tra il XIV e il XV secolo, fu la prima sede dell’importante Arciconfraternita del Gonfalone di Marino.

Ville e Palazzi Storici

Il centro storico si abbellisce di altri edifici realizzati tra il XIV e XIX secolo. Si impone alla vista il possente Palazzo Colonna, residenza principale della famiglia Colonna fino al 1916. Antonio da Sangallo il Giovane e Girolamo Rainaldi sono gli eminenti personaggi che parteciparono alla sua costruzione tra il Cinquecento e il Seicento.

Su Piazza Matteotti si affaccia l’originario Palazzo Comunale realizzato nel XIX secolo. Nella torre della Rocca Frangipane, ora inglobata nell’edificio, sono presenti alcuni affreschi. Sulla stessa piazza è visibile il Palazzo Capri del 1891, edificato dal ricco imprenditore locale Francesco Capri, riconoscibile dalla facciata con decorazioni di peperino e dal portale chiuso da colonne. Durante la visita potremmo ammirare anche il quattrocentesco Palazzo Bandinelli e il Palazzo Castagna sul Corso Trieste. Quest’ultimo fu costruito nell’anno 1580 dal cardinale Giovanni Battista Castagna e lo si può riconoscere da una serie di medaglioni raffiguranti scene sacre e profane.

Un tempo era presente anche Villa Colonna di Belpoggio o parco pubblico di Villa Desideri. Era una villa settecentesca che però fu distrutta completamente durante la Seconda Guerra Mondiale. Un più recente edificio ospita la biblioteca comunale dedicata a “Vittoria Colonna”. Infine non possiamo tralasciare i Giardini Colonna voluti da Ascanio I Colonna nel 1532 chiamati all’epoca “Il Giardino Vecchio”. Nel 1584 Ascanio II Colonna realizzò “Il Giardino Nuovo” con il Casino Colonna, unica parte rimasta del complesso e interamente decorata da affreschi.

Il Mitreo di Marino

Di recente è stato riaperto al pubblico il Mitreo di Marino, uno dei luoghi di culto dedicati al Dio Mitra meglio conservati al mondo. Fu scoperto nel 1962 ed è stato ricavato da una precedente cisterna romana. Il magnifico dipinto all’interno risale al II d.C. ed è possibile ammirarlo ogni secondo, terzo e quarto fine settimana di ogni mese, prenotando una visita. Il sito si trova nella parte sud – ovest della cittadina vicino alla stazione (Via borgo stazione, 12).

Museo Civico, Museo del Bottaio, Museo del Vino e Museo del Carretto a Vino

Nella zona sud est del centro storico si trova il Museo Civico Umberto Mastroianni (Largo Jacopa de’ Settesoli) situato all’interno di una chiesa del XII secolo e sconsacrata nel 1645. L’esposizione, conservata in precedenza nell’antiquarium comunale, mostra reperti di epoca protostorica, romana e medievale rinvenuti nel territorio dei Castelli Romani. Da segnalare una serie di atti notarili di grande valore storico, risalenti al XVI secolo.
Da vedere è il Museo del Bottaio (Via costa Caselle). All’interno è custodita una serie di utensili di proprietà dell’ultimo mastro bottaio di Marino, Alberico Bini; si tratta di una collezione davvero unica nel suo genere. Infine segnaliamo il Museo del Vino (Via posta Vecchia) e il Museo del Carretto a Vino che insieme a quello del Bottaio formano un unicum storico, culturale ed etnologico di un certo spessore.

Cosa Fare a Marino

Una parte del comune di Marino è inserito nel Parco Regionale dei Castelli Romani, area protetta di grande rilevanza storica e archeologica. Tutela ciò che rimane delle antiche foreste che ricoprivano i Colli Albani e i due splendidi laghi vulcanici di Nemi e Albano. Il Lago Albano (erroneamente chiamato anche lago di Castel Gandolfo) è un’attrazione turistica di rilievo ed è attrezzata con spiagge private. Per gli amanti della natura consigliamo invece il percorso che fa il giro quasi completo del Lago. Numerosi itinerari turistici ed escursionistici attraversano l’area e sono adatti a tutti in ogni stagione dell’anno.

Informazioni Turistiche

Comune di Marino
Largo Palazzo Colonna, 1 – 00047 (RM)
Tel. +39 06.93.66.21
Sito Web del Comune

Sportello Informativo
Tel. +39 06.93.66.22.47

Cosa visitare nei dintorni di Marino

Alla scoperta dei luoghi più belli da visitare vicino a Marino. Idee e proposte di viaggio per trascorre una giornata o un weekend tra arte, natura, storia e tradizioni…continua il viaggio

Cosa vedere nei dintorni di Marino - Lazio Nascosto
Dove Mangiare
Ristoranti, Trattorie e Pizzerie 
Ristoranti, Trattorie e Pizzerie nel Lazio | Dove Mangiare nel Lazio
Hotel, B&B, Appartamenti, Case Vacanza e Agriturismi nel Lazio

Lazio Nascosto © 2022 | Exentia srls Via Isonzo, 94 - 04100 - Latina | C.F. e P. Iva 02854870595 | Iscrizione al Registro delle Imprese REA LT 204642 | Pec exentiasrls@pec.it
Realizzato da SyriusWeb