Toffia

Alla scoperta del patrimonio storico del borgo sabino.
Toffia è una meta ideale per una piacevole gita tra chiese, palazzi nobiliari e scorci suggestivi.

Adagiata su un crestone boscoso proteso verso ovest, nella parte meridionale della Sabina laziale, Toffia si mostra al visitatore con il tipico aspetto medievale. Nonostante le piccole dimensioni, offre al turista interessanti scorci sul paesaggio circostante che si aprono percorrendo i stretti vicoli interni. Le testimonianze storiche, ben rappresentate dalle chiese e dai palazzi nobiliari, completano e arricchiscono la vostra gita nel borgo. Distante pochi minuti da Fara in Sabina e dalla splendida Abbazia di Farfa, Toffia si trova a 262 metri d’altezza e dista 31,6 m da Rieti e circa 56 da Roma.

Toffia nella storia

La storia di Toffia affonda in lontano passato e si attesterebbe durate l’età del bronzo. Tracce del primo insediamento sono state individuate in località Cerreto, di fronte al paese di Toffia e a ridosso della Via Farnese. Ancora oggi appaiono poche chiare le origini dell’attuale abitato. Documenti fanno riferimento a un “castrum Tophiae” nel X secolo periodo in cui il paese era sotto il dominio dell’Abbazia di Farfa. Per molto tempo Toffia fu conteso tra i Ducati di Spoleto e l’Abbazia di Farfa e nei secoli successivi gli Orsini e i Colonna furono le due famiglie romane a contendersi i territori del paese.

Toffia | Cosa vedere nel borgo sabino |Lazio Nascosto

Cosa vedere a Toffia

I Palazzi nobiliari

Quando Toffia fu governata dagli Orsini e poi dai Colonna sorsero numerosi palazzi nobiliari che ancora oggi possiamo ammirare. Tra i più importanti ricordiamo il Palazzo Orsini del ‘400, oggi sede del comune. Dello stesso periodo è il Palazzo Ruffetti.  La Casa Oddoni e la Casa Orsini (Via Castel Di Dentro) e la Casa Cappuccini risalgono al XIV secolo. Infine citiamo il Palazzo Bufalini del ‘500 e il seicentesco Palazzo Palma (Via Montecavallo).

Le chiese del borgo

La chiesa di San Lorenzo

Il nostro sguardo e il nostro interesse si volgono verso le architetture religiose a iniziare dalla chiesa più antica di Toffia quella di San Lorenzo. Fu edificata nel X secolo su un preesistente tempio pagano in onore del dio Giano. Ciò che vediamo oggi è una struttura risalente al XIII secolo mentre nel XVII secolo fu completamente rifatta l’abside. La facciata è puntellata da lastre di epoca romana e altomedievale, in cui sono presenti figure geometriche e zoomorfe.

La chiesa di Santa Maria Nova

La chiesa di Santa Maria Nova è situata nel punto più elevato di Toffia, dove un tempo sorgeva il Palazzo Castello dei Colonna. Risale al XVII secolo e per il campanile fu riadattato il maschio del castello mentre una delle due torri funge da attuale abside. Si ritiene che il nome della chiesa derivi in parte dalla cappella presente nel palazzo chiamata Santa Maria in Castello. Di un certo fascino e rilievo artistico sono gli affreschi e dipinti conservati all’interno. In particolare segnaliamo due “Vergine con Bambino”, una di scuola fiorentina risalente al ‘400 e una della scuola di Carlo Maratta. Nelle due navate minori sono collocati 4 altari dedicati alla Madonna e a Santo Stefano. Segnaliamo, infine, una preziosa croce d’argento.

Informazioni turistiche

Comune di Toffia
Via Porta Maggiore, 9
02039 Toffia (RI)
Tel. +39 0765.32.60.32
Sito Web del comune

Redazione Lazio Nascosto © Riproduzione vietata | Copyright

Alla scoperta dei luoghi più belli da visitare vicino a Toffia. Idee e proposte di viaggio per trascorre una giornata o un weekend tra arte, natura, storia e tradizioni…continua il viaggio

I dintorni di Toffia | Lazio Nascosto

Lazio Nascosto © 2021 | Exentia srls Via Isonzo, 94 - 04100 - Latina | C.F. e P. Iva 02854870595 | Iscrizione al Registro delle Imprese REA LT 204642 | Pec exentiasrls@pec.it Realizzato da SyriusWeb