Cittaducale

Cosa vedere nel borgo reatino. Alla scoperta del patrimonio artistico, archeologico e culturale dell’antica città della Via del Sale.

Aggiornato il: 20 Gennaio 2023

Fa da sfondo naturale al nobile borgo di Cittaducale la maestosa Val Velina. Ora ampia e amena, più avanti, presso Posta, diviene una forra spaventosa a formare le famose Gole del Velino. Questa è caratterizzata da rupi vertiginose e da spettacolari tagli nella roccia, realizzati in epoca romana per farvi transitare, come tuttora accade, la Via Salaria. Il paese sorto su un colle a 481 metri altezza, alle pendici meridionali del Monte Terminillo, dista da Rieti 10 km e da Roma 85 km (73,5 km dal GRA).

Considerata una delle aree più suggestive dell’Appennino, la Valle del Velino nei secoli fu attraversata da moltitudini di genti diverse. Al contempo, era bramata da re e imperatori in virtù dell’enorme abbondanza di acque. Straordinari segni di questa peculiarità si manifestano nella contigua Piana di San Vittorino. Questa “magica” vallata vide la presenza umana sin dai tempi più remoti e che divenne poi luogo sacro ai Sabini.

Cittaducale | Cosa vedere e Come Visitare Cittaducale
La scenografica Piazza del Popolo a Cittaducale

Cosa vedere nel centro storico

Fulcro del borgo reatino è la scenografica Piazza del Popolo dove si affacciano i principali monumenti. Il bel centro storico è piacevole e suggestivo e dal tipico aspetto medievale. Ha subito nel corso dei secoli delle modifiche in seguito alle ricostruzioni realizzate a causa del disastroso terremoto del 1703. Oggi possiamo ammirare la Chiesa (già Cattedrale) di Santa Maria del Popolo, con la sua elegante facciata gotico-romanica, il rosone e dall’austero campanile. Fu costruita nel 1308 per volere di Carlo II d’Angiò. L’interno è costituito da 3 navate. Quella centrale è abbellita da un soffitto decorato a cassettoni. In fondo troviamo il presbiterio che ospita il coro e pregevoli opere artistiche alcune realizzate da Girolamo Troppa.

Dalla parte opposta alla parrocchiale si erge la Chiesa di Sant’Agostino il cui portone si trova sul lato della chiesa invece che nella facciata. E’ decorata da una lunetta al cui interno si può ammirare un affresco del 1548 opera di Lorenzo Torresani. Il complesso include anche una torre campanaria con due serie di bifore.

Sempre sulla piazza spicca la mole della Torre Civica. L’entrata principale al paese si trovava anticamente presso Porta Napoli, a nord – est del paese, e ancora presente. Qui si erge la Torre Angioina che aveva funzione difensiva della città. Caratteristica è la sua pianta a ferro di cavallo e la merlatura.

Altre chiese si trovano sia nel centro abitato che poco fuori. Interessante ma poco conosciuta è la Chiesa e monastero di Santa Caterina martire su Piazza Marchese, nella zona a sud del borgo. A pochi passi è possibile visitare anche la piccola chiesa di San Giuseppe (su Via Cotilia). Quelle fuori le mura di Cittaducale sono la chiesa di Santa Maria delle Grazie, visibile lungo la strada che raggiunge il paese. L’ultima si trova vicino alla stazione ferroviaria ed è la Chiesa di Santa Maria di Sesto, edificio rurale con un abside e un piccolo campanile a vela.

Cittaducale nella storia

Erede lontana di insediamenti protostorici, l’odierna Cittaducale, centro artistico e industriale del reatino, venne fondata nel 1309. Furono gli Angioini a porre la prima pietra in questa località, presso il confine settentrionale del Regno di Napoli. La città, che deve il suo nome al duca di Calabria Roberto, figlio di Carlo lo Zoppo, fu il risultato di un preciso progetto urbanistico. Elaborato da Enrico de’ Recuperantis, è ancor oggi ben evidente, con il borgo di Cittaducale tagliato da un’unica strada principale (l’attuale Corso Mazzini), sfociante nell’ampia Piazza Centrale (secondo un modello applicato, al tempo, anche alle non lontane L’Aquila e Leonessa).

Alla scoperta dei luoghi e dei borghi più belli da visitare vicino a Cittaducale. Idee e proposte di viaggio per trascorre una giornata o un weekend tra arte, natura, storia e tradizioni…continua il viaggio

Cosa vedere vicino a Cittaducale | Lazio Nascosto

Informazioni Turistiche

Comune di Cittaducale
Corso Mazzini, 111
Tel. +39 0746.60.801
Sito Web del comune

Redazione Lazio Nascosto © Riproduzione vietata | Copyright

Lazio Nascosto © 2022 | Exentia srls Via Isonzo, 94 - 04100 - Latina | C.F. e P. Iva 02854870595 | Iscrizione al Registro delle Imprese REA LT 204642 | Pec exentiasrls@pec.it
Realizzato da SyriusWeb