La Monna da Vico nel Lazio

La Monna da Vico nel Lazio: Introduzione al percorso

Andata: Da Vico nel Lazio per il Fosso Fontanelle, la Valle della Forca e la cresta N-NO
Ritorno: Stesso itinerario

Tra i molti itinerari che salgono a La Monna, questo da Vico nel Lazio è certamente quello più faticoso e difficile. Questo per via del dislivello, per l’esposizione a sud e per la lunga salita di cresta della parte finale. La Monna, se vista da nord, appare come una modesta montagna, confusa con la miriade di cime che formano l’anfiteatro montano alla testa del Fiume Cosa

Invece dal versante di Vico nel Lazio si presenta in tutta la sua imponente e maestosa mole. Quindi, nonostante l’ascensione sia alquanto impegnativa, risulta di notevole interesse soprattutto per le grandi faggete che ricoprono questa montagna e per i grandiosi panorami dalla vetta. Sconsigliato nelle giornate più calde, questo itinerario da il massimo di se dopo lo scioglimento delle nevi e in tardo autunno dove la natura dipinge di affascinanti colori tutta la vallata. Da Vico nel Lazio alle faggete di cresta, proponendo all’escursionista splendidi scenari e incantevoli scorci tutti apprezzabili e tutti da gustare.

La Monna da Vico nel Lazio | Escursioni, Sentieri e Trekking nel Lazio

Descrizione del Percorso

Da Fiuggi o Frosinone percorrendo la S.S. 155 si raggiunge l’abitato di Vico nel Lazio. Aggirato il centro del paese si imbocca la carrozzabile per Collepardo che si seguirà per qualche metro fino alla chiesetta di San Giorgio. Lasciata l’auto nei pressi della chiesetta si continua a piedi per una ripida stradina asfaltata che corre accanto alla chiesetta stessa. La stradina diventa subito sterrata, segue il crinale e ad un bivio piega a destra raggiungendo in breve la cappella della Madonna del Campo (762 m).

Subito dopo la cappella si lascia a sinistra un sentiero e si prosegue verso il fondo del Fosso Fontanelle (non nominato sulla carta IGM) che si raggiungerà nei pressi della Fonte le Fontanelle (930 m, 0.50 h). Lasciata la fonte ed effettuato il guado si risale ora il fianco destro del fossato fino ad imboccare, intorno a quota 1067, la Valle della Forca prosecuzione naturale del Fosso Fontanelle. Si risale quindi la valle che si fa man mano più marcata e profonda. Entra intorno ai 1300 metri nella faggeta e supera con un’impennata il suo tratto più stretto fiancheggiato in entrambi i lati da piccoli salti di roccia.

Verso la cima de La Monna

Quando la valle ritorna a farsi più ampia si incontra una piccola radura sottobosco ove sorge un altro fontanile. Da qui con un ultimo tratto in lieve declivio si guadagna la larga sella (1529 m) posta tra le cime del Monte la Forchetta, a ovest, e La Monna, a sudest (1.30 h/ 2.20 h). La sella è interamente coperta dalla faggeta, ma guardando alla parte opposta, si intravede, tra i fusti degli alberi, il grande anfiteatro montano che cinge a nord il pianoro del Campovano e a sud la valle del Fiume Cosa.

Ora, senza possibilità di errore si dovrà seguire tutta la cresta N-NO de La Monna fino alla cima (1952 m). Questo tratto è abbastanza impegnativo ma la salita è, tutto sommato, graduale. Usciti dal bosco intorno ai 1814 metri il panorama si apre di colpo sulla valle del Fiume Cosa, sulle elevazioni che circondano Campo Catino e il Campovano e a sud su tutta la Ciociaria. Quindi si dovrà risalire il tratto finale della cresta che richiede un po’ di attenzione solo per il superamento di alcuni gradini rocciosi. A questo punto si è in vista di una grande croce metallica, segno che la meta è ormai prossima (1.00 h/ 3.20 h).

Scheda Tecnica

Dislivello complessivo: 1250
Tempo andata: 3.20 ore
Tempo ritorno: 2.00 ore
Difficoltà: E+
Segnaletica: segni bianco-rossi
Luogo di partenza: raggiungibile con auto e pullman

Per maggiori informazioni acquista il libro
Lazio Sud – Le più belle Escursioni

Lazio Sud - Le più belle Escursioni - Edizioni SER - libro

Coordinate GPRS

La Monna
41°48′23.04″N 13°22′15.96″E

Mappa (La Monna)

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb