Castello Ducale Orsini a Fiano Romano (RM)

Cosa vedere e come visitare il Castello di Fiano Romano

Posto all’interno del borgo più antico di Fiano Romano, il Castello Ducale Orsini, si mostra in tutta la sua tipica eleganza architettonica medievale. Vanto del paese, è anticipato dalla caratteristica Porta Capena di chiaro stile rinascimentale, con arco a tutto sesto e stemma nella parte superiore.

Il Castello Ducale nella storia

Le prime fonti che citano il castello risalgono al 1073 – 1085. Dallo slargo antistante la porta, già si scorge il maestoso castello con spiccate merlature. Durante i secoli subì numerosi restauri, modifiche ed ampliamenti ed oggi è costituito da cinta murarie, un mastio , una torre a base rettangolare e il palazzo nobiliare. Fu il conte Niccolò III Orsini che nel 1493 diede avvio ai lavori di ampliamento della preesistente rocca medievale e in seguito dal duca di Fiano Marco Ottoboni che, verso la fine del XVII secolo, aggiunse l’ala prospiciente Porta Capena e via Roma.

La visita al Castello Orsini

Dalla Sala Montefeltro alla Sala Studio Orsini

Di grande interesse sono le nove sale di cui è formata l’ala quattrocentesca voluta da Niccolò III. La prima sala denominata “Montefeltro” è realizzata ispirandosi allo studio Guido da Montefeltro del Castello Ducale di Urbino; la sala conserva scranni lignei scolpiti. La visita prosegue verso la “Sala Studio Orsini” con affreschi raffiguranti gli stemmi del casato. In una teca sono custoditi l’olio santo con le immagini scolpite di quattro santi: San Giovanni Battista, San Girolamo, San Rocco e Santa Caterina d’Alessandria. Cattura la vista il possente camino dove sul frontone sono scolpite le iniziali di Elena Conti, moglie di Niccolò III e un’orsa brandente il compasso.

Dalla Sala della Guardia alla Sala delle Vergini

Si prosegue verso la “Sala della Guardia” attualmente utilizzata dal Comune per organizzare convegni, conferenze e matrimoni. La quarta sala chiamata “Sala del Coro”, l’interesse è rivolto principalmente agli affreschi e al soffitto. La “Sala dello Zodiaco” è chiamata così per via di alcuni affreschi in cui sono raffigurate le 12 costellazioni. Sul soffitto troviamo vari simboli e stemmi dei casati Savelli, Aragona, Montefeltro, Borgia, Medici, Colonna, Farnese, Conti, Anguillara e Cattani. Misteriosa quanto la precedente sala, anche se per motivi diversi, è la “Sala delle Vergini”, dove si percepisce una sorta di atmosfera di raccoglimento, mistero e intimità. Piccola nota curiosa: è l’unica sala sprovvista di camino.

Dalla Sala del Cristo all’Ala seicentesca del Palazzo

Il percorso di visita potrà continuare entrando nella “Sala del Cristo” chiamata così in virtù del sacro cuore di Gesù dipinto sul soffitto, e posto al centro gli stemmi della famiglia Orsini. La penultima sala è quella “degli Ubaldini”. In essa possiamo ammirare gli affreschi sul soffitto i cui stemmi delle famiglie dei Medici, gli Anguillara, i Caetani e i Farnese sottolineano il legame di parentela con gli Orsini. La visita alle sale del Castello di Fiano Romano terminano con la “Sala del Melograno“. Recenti quanto inopportuni interventi di restauro hanno danneggiato pesantemente gli affreschi sulle pareti e sulla cappa del camino. Elementi ancora integri sono l’elegante soffitto rinascimentale e un camino.

Anche l’ala seicentesca del palazzo ha subito radicali cambiamenti in epoche recenti. Le sale che si affacciano su piazza Matteotti sono le uniche che conservano camini in pietra di pregevole fattura e soffitti a cassettoni.

In ogni caso il Castello Ducale di Fiano Romano rimane ancora oggi un prezioso quanto spettacolare esempio di architettura medievale del Lazio e uno dei più integri della regione.

Cosa vedere nei dintorni del Castello Ducale di Fiano Romano

Una breve visita merita il centro storico di Fiano Romano. Di grande interesse invece sono i dintorni del borgo ad iniziare dalla Riserva di Nazzano – Tevere – Farfa (10,6 km a nord – Nazzano). A circa 5 km a sud da vedere è il sito archeologico di Lucus Feroniae.

Come visitare il Castello 

Orari di visita

Per visitare il Castello Orsini consigliamo di contattare il Comune di Fiano Romano oppure l’associazione culturale locale che si occupa di valorizzare e far conoscere il castello e le tradizioni culturali e storiche del borgo.

Informazioni turistiche

Castello Ducale Orsini
Comune di Fiano Romano
Piazza Giacomo Matteotti, 2
00065 Fiano Romano (RM)
Tel. +39 0765.40.71
Pagina del Castello sul sito ufficiale del Comune

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb