La Valle dei Calanchi (VT)

La Valle dei Calanchi a Civita di Bagnoregio

Scopri uno dei luoghi più spettacolari e insoliti del Lazio

Civita di Bagnoregio è situata su un colle tufaceo cuneiforme a 443 metri s. l. m., stretto fra due valloni dirupati ove scorrono il Rio Chiaro e il Rio Torbido. Alle spalle dell’abitato (a oriente rispetto al borgo) si estende la grande vallata incisa dai calanchi.

Come si è formata la Valle dei Calanchi

Il “paesaggio instabile” della Valle dei Calanchi rappresenta, dunque, un esempio magniloquente di come l’ambiente muti continuamente forma. La caratteristica eccezionale dei calanchi è però quella di mostrare tali cambiamenti all’occhio umano anche nel giro di un paio di generazioni, e non, come solitamente avviene, lungo l’arco di centinaia o migliaia di anni. L’intima tragicità del paesaggio della “città morente” e della sua valle consiste, infatti, nella consapevolezza non soltanto che esso, d’un tratto, potrebbe scomparire ai nostri occhi, ma anche, e soprattutto, che tale eventualità noi non possiamo in alcun modo evitarla.

.

La Valle dei Calanchi (VT) | Cosa vedere e come visitarle

Cosa vedere nella Valle dei Calanchi

C’è da dire, però, che nonostante il fattore di distruzione che questo ambiente porta con sé, il suo effetto scenografico è davvero superbo. I calanchi formano crinali dalla forma ondulata e talvolta esilissima, torrioni enormi e stupende pareti d’argilla. Un’escursione a piedi tra queste sculture naturali è assolutamente indimenticabile, anche se non priva di ostacoli e pericoli. Qui le dimensioni reali sono falsate e all’occhio umano queste modeste colline d’argilla divengono rupi imponenti, offrendo immagini simili a quelle d’alta montagna.

Tra le formazioni più celebri sono il solenne e dolomitico “Montione” e la cosiddetta “Cattedrale”, splendido calanco bianco, proteso misticamente con le sue guglie verso l’alto, quasi a voler ringraziare il cielo della sua stessa esistenza. “Sculture“ che sembrano appartenere ad un altro pianeta o ad un sogno ad occhi aperti, poiché a nulla assomigliano, se non al frutto di una fantasia sconfinata o d’una visione onirica. E invece sono lì, veri, tangibili, ennesimo emblema dell’incomparabile Arte della Natura.

In ogni caso questo luogo rimane uno dei più insoliti ambienti della Tuscia e del Lazio e una delle attrazioni naturalistico – geologiche più interessati da vedere nelle vicinanze.

Informazioni Turistiche

Valle dei Calanchi
Bagnoregio
Provincia di Viterbo

Cosa vedere vicino le Gole del Velino

I dintorni della Valle dei Calanchi sono ricchi di luoghi interessanti dal punto di vista storico. Primi fra tutti i piccoli borghi come Civita di Bagnoregio, Lubriano, poco più a nord, Sermugnano, Castiglione in Teverina, Civitella d’Agliano e San Michele in Teverina. I paesi appena citati, si trovano orientativamente tra i 6 e gli 8 km dalla Valle dei Calanchi, e tutti si caratterizzano per il tipico aspetto delle abitazioni, con mattoni in tufo.

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb