Serra Comune da Prato di Campoli

Serra Comune da Prato di Campoli: Introduzione al percorso

Andata: Da Veroli – Prato di Campoli per il Vallone dell’Acquaro, il Vado della Rocca e la cresta N
Ritorno: per la Cima d’Erba, la Costa Comune e il versante NO della Costa Comune

Circondato dalle più alte e note vette del Pizzo Deta, Monte Fragara e Monte del Passeggio, la Serra Comune offre comunque una passeggiata ricca di scorci in ambiente interessante e solitario. Al boscoso Vallone dell’Acquaro si alternano le piacevoli elevazioni della Serra Comune e della Costa Comune.

Da qui si possono osservare tutte le cime che formano il grande anfiteatro che circonda il Prato di Campoli. Giungendo al Vado della Rocca, potrete notare uno dei numerosi cippi di marmo che un tempo marcavano il confine tra lo Stato Pontificio e il Regno Borbonico. In autunno, quando i faggi assumono un colorito giallo-bruno, lo spettacolo per i nostri occhi diventa di straordinaria bellezza e incanto. Se deciderete poi di compiere tutto il giro, avrete la possibilità di esplorare un angolo di una delle più grandi e antiche faggete di tutto l’Appennino.

Serra Comune da Prato di Campoli | Escursioni, Sentieri e Trekking nel Lazio

Descrizione del Percorso

Da Veroli, raggiungibile da Sora, Frosinone o Fiuggi si prende la carrozzabile per Collepardo e giunti in località Santa Maria Amaseno si gira a destra per salire al magnifico pianoro di Prato di Campoli. Quando la strada inizia a correre in piano, si lascia sulla destra la località Pozzi di Campoli. Si giunge così in località Pozzi Vecchi ove l’asfalto termina in corrispondenza di un piazzale (17,5 km, 1143 m). Parcheggiata l’auto nel piazzale si prosegue a piedi a traversare verso nord-est il grande pianoro erboso di Prato di Campoli.

Si continua tenendosi sul margine sinistro di questo e a destra del poco evidente solco del Fosso della Fragara. Prima di toccare il limite del bosco, si abbandona il sentiero che sale a sinistra, e si segue una traccia che entra nella faggeta in direzione del Vallone dell’Acquaro. Quindi il sentiero piega verso destra, aggira a sinistra una boscosa costina ed entra nel boscoso Vallone dell’Acquaro. Dove il vallone si divide (1285 m) si prende il ramo di sinistra e si sale più ripidamente fino a quota 1400 metri. Da qui il sentiero abbandona il solco principale per entrare in una valletta secondaria.

Verso la cima di Serra Comune

Superati i 1485 metri di altezza, il percorso volta bruscamente a sinistra puntando in direzione del vicino Vado della Rocca, importante intaglio che mette in comunicazione la Val Roveto con la valle del Fiume Amaseno (1565 m, 1.20 h). Raggiunto il Vado della Rocca, su cui sorge un antico cippo di confine, si volta a destra per seguire il filo di cresta fino ad una prima elevazione (1746 m).

Volendo questa si può aggirare sulla sinistra anche se a volte, individuare la traccia di sentiero che corre nel bosco, può risultare difficoltoso. Superata quindi questa elevazione il percorso vira in direzione sud e scende ad un piccolo intaglio (1722 m). Da qui, sempre nella stessa direzione, si sale agilmente sull’anticima nord della Serra Comune (1854 m). Infine si discende ad un altro piccolo intaglio si guadagna la cima vera e propria (1870 m, 0.40 h/ 2.00 h).

Scheda Tecnica

Dislivello complessivo: 780
Tempo andata: 2.00 ore
Tempo ritorno: 2.40 ore
Difficoltà: E+
Segnaletica: segni bianco-rossi
Luogo di partenza: raggiungibile con auto e pullman

Per maggiori informazioni acquista il libro
Lazio Sud – Le più belle Escursioni

Lazio Sud - Le più belle Escursioni - Edizioni SER - libro

Coordinate GPRS

Serra Comune
41°46’22.6″N 13°31’15.7″E

Mappa (Serra Comune)

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb