Monte Nuria da Piano di Rascino

Monte Nuria da Piano di Rascino: Introduzione al percorso

Andata: Da Fiamignano – Piano di Rascino, per il Piano di Cornino, vallone alle falde del M. Trascinelli e la cresta sud.
Ritorno: Stesso itinerario

La caratteristica di questo itinerario che porta alla vetta del Monte Nuria è l’attraversamento di due pianori che vengono periodicamente allagati dalle piogge. Ciò permette la formazione di due laghetti che si stagliano nell’erba verdissima nella tarda primavera. In inverno, invece, sono interamente coperti da un manto nevoso.

Poi la faggeta con alberi secolari che in autunno assumono calde tonalità che vanno dal giallo pallido al marrone e al rosso mattone. Infine un vallone che si snoda tra il Monte Nurietta e il Monte Nuria e ancora lunghe creste. Un itinerario tutto da gustare ma di difficile percorrenza con neve alta a meno che non si è provvisti di ciaspole. La salita ai monti è comunque problematica.

Monte Nuria | Sentieri nel Lazio

Descrizione del Percorso

Dal casello “Valle del Salto” sull’autostrada A24 o da Rieti, si percorre la Statale 578, girare per Fiamignano. Seguire i cartelli per il Piano di Rascino e una volta arrivati sul pianoro, proseguire sulla strada sterrata nella stessa direzione senza tener conto di varie deviazioni. Dopo circa un chilometro e mezzo si arriva a un incrocio a T (1145 m) nelle cui vicinanze si trova un basso colle ove sulla cima si ergono le rovine del Castello di Rascino.

Parcheggiare e iniziare il cammino prendendo prima la sterrata verso destra e dopo un centinaio di metri un sentiero a sinistra per aggirare il suddetto colle. Giunti dalla parte opposta si continua in direzione nord per una evidente sterrata. Con una breve deviazione, invece di aggirare il colle, si può a vista, raggiungere le rovine e scendere dall’altra parte per intercettare la sterrata. Proseguire su questa in lieve salita finché non ci si affaccia sul  Lago di Cornino (1306 m, 0.30 h).

Verso la Cima del Monte Nuria

Un breve tratto in discesa e si arriva dove si intercetta una sterrata che lo attraversa verso sinistra fino ad entrare in un vallone che si snoda lungo le pendici nord-ovest del Monte Trascinelli. Il percorso dapprima con andamento pressoché rettilineo continua con alcune larghe svolte. Guadagna quota, e là dove abbandonando il vallone questa piega nettamente a sinistra con un tornante. Proprio in corrispondenza di questo, si gira a destra abbandonando lo stesso vallone (1615 m, 1.10 h/ 1.40 h). Senza possibilità d’errore si prende a salire sulla cresta che all’inizio si presenta larga e boscosa poi sempre più stretta e scoperta.

Successivamente si supera una serie di saliscendi finché non si raggiungono le pendici della cresta che unisce il Monte Nuria con il Colle della Fungara. Si piega verso sinistra e si guadagnano in diagonale gli ultimi cinquanta metri di dislivello che ci separano dalla poco accentuata cima del M. Nuria (1888 m, 1.00 h/ 2.40 h). Si può fare anche una breve deviazione percorrendo la cresta che porta alla punta opposta – Colle della Fungara (1881 m) – con pochi metri di dislivello e in 30 minuti tra andata e ritorno.

Scheda Tecnica

Dislivello complessivo: 830
Tempo andata: 2.40 ore
Tempo ritorno: 2.10 ore
Difficoltà: E
Segnaletica: Parziale (segni bianco-rossi)
Luogo di partenza: raggiungibile solo con auto

Per maggiori informazioni acquista il libro
Lazio Sud – Le più belle Escursioni

Lazio Nord - Le più belle escursioni - Edizioni SER - libro

Coordinate GPS

Monte Nuria
42°21’37.1″N 13°05’08.3″E

Mappa (Monte Nuria)

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb