La Rocca Pia a Tivoli

Una guida su come visitare la maestosa Rocca Pia, uno dei monumenti simbolo della cittadina laziale

Incredibilmente poco conosciuta e priva del blasone di altri castelli della regione, Rocca Pia a Tivoli merita invece una visita, grazie anche al lungo lavoro di restauro che ha subito negli ultimi anni consentendo la sua apertura al pubblico nel 2018. Questa massiccia costruzione difensiva è stata edificata nel 1461 per volere di papa Pio II Piccolomini e si mostra in tutta la sua maestosità nel centro abitato a pochi passi da Villa d’Este e vicino all’anfiteatro Bleso.

È uno dei simboli della città e fulcro delle vicende storiche che segnarono per molto tempo le sue sorti e quelle dei territori vicini. Essa simboleggiava la tregua dopo decenni di tumulti, scontri e battaglie tra Guelfi e Ghibelli prima, e i discendenti delle famiglie Orsini e Colonna dopo. La rocca segnava la fine delle velleitarie aspirazioni indipendentiste della città e l’inizio del potere papale su Tivoli.

Visita la Rocca Pia

Rocca Pia oggi appare praticamente intatta con i suoi possenti torrioni circolari, in particolare il mastio vero e proprio alto più di 36 metri. L’altra torre all’angolo est è più bassa (oltre 25 metri) mentre le due più piccole (18 metri) delimitano la facciata sul lato nord-nord-est. Il completamento dell’edificio fu ad opera di Sisto IV entro il XV secolo per poi  terminare definitivamente sotto Alessandro VI Borgia che eresse le due piccole torri. Ciascuna torre ha stanze sovrapposte all’interno (6 la più grande, 5 la media e 3 le altre due). Le torri hanno mantenuto l’originale merlatura guelfa (assente nelle mura) decorati da archetti pensili che donano un tocco medievale alla Rocca. L’entrata attuale si trova sulle mura a occidente con un monumentale portone bianco sormontato dallo stemma della famiglia Piccolomini e preceduto da un ponte.

La Rocca Pia a Tivoli | Lazio Nascosto
I possenti torrioni della Rocca Pia

Un lato del cortile interno si presenta signorile con una serie di finestrelle e un’entrata fornita da due rampe di scale laterali. All’interno è allestito un museo e delle mostre sia temporanee che permanenti. Inoltre alcune sale vengono utilizzate per convegni, conferenze ed atri eventi culturali. Per le informazioni sulle visite alla Rocca e al museo occorre contattare il comune.

Per molto tempo assolse la funzione di baluardo difensivo della città e delle principali vie di comunicazione (Via Tiburtina). In seguito fu utilizzata come caserma e subito dopo come carcere durante l’era napoleonica. Tale funzione rimase fino al 1960, anno in cui fu chiusa e abbandonata, finché non fu finalmente restaurata e aperta al pubblico sotto la gestione del comune di Tivoli.

Come visitare la Rocca Pia

Giorni e Orari di Apertura

La Rocca Pia è visitabile sabato e domenica
dalle 10.00 alle 16.00

Sono consentite solo 20 persone a turno

Informazioni Turistiche

Rocca Pia
Comune di Tivoli
Assessorato Cultura e Turismo
Piazza del Governo, 1 – 00019 (RM)
Tel. +39 0774.45.31
www.visittivoli.eu/edifici-storici/rocca-pia

Dove si trova la Rocca

Vicolo Barchetto – 00019 Tivoli (RM)

Cosa vedere nei dintorni

Per scoprire le bellezze storiche, archeologiche, artistiche e ambientali nei dintorni della rocca, potrai consultare la guida sui luoghi più belli da vedere vicino a Tivoli. Ti consigliamo però di visitare prima di tutto le meraviglie della cittadina a cominciare dalla ville: la rinascimentale Villa d’Este (500 mt), il Parco di Villa Gregoriana (1 km), Villa Adriana a soli 5 km dal centro abitato e il vicinissimo Anfiteatro Bleso.

Lazio Nascosto © 2022 | Exentia srls Via Isonzo, 94 - 04100 - Latina | C.F. e P. Iva 02854870595 | Iscrizione al Registro delle Imprese REA LT 204642 | Pec exentiasrls@pec.it