Pianiano

Cosa vedere a Pianiano

Situato sulla strada che collega Cellere a Vulci, il borgo di Pianiano è un minuscolo centro della Tuscia che dopo secoli di abbandono fu riportato in vita nel ‘700. Luogo ideale per una breve passeggiata gustando prodotti locali, vive una nuova fase con un flusso turistico sempre maggiore.

Perso nelle campagne tra la Tuscia Viterbese e la Maremma Laziale, il paese di Pianiano rappresenta il tipico borgo etrusco adagiato su una rupe di tufo e circondato da fossati boscosi. Il paese è una frazione di Cellere da cui dista 5 km. Il suo aspetto urbano si presenta compatto senza strutture nuove nelle vicinanze, così da offrire ancora oggi un quadro di fascino antico tipico dei borghi viterbesi.

Pianiano nella Storia

Notizie certe sul borgo si hanno dal 1214 quando era incluso tra le proprietà di Viterbo. In seguito fu annesso a Tuscania (1270). Una successione di famiglie portò il borgo all’inclusione nelle proprietà della Chiesa che lo cedette ai Farnese e al Ducato di Castro nel corso del ‘400. Il centro medievale raggiunse la sua maggiore prosperità durante questo periodo che terminò con la disfatta dei Farnese per mano della Chiesa. La potente famiglia perse il feudo e nel 1600 ci fu una pesante epidemia di malaria. Ciò condusse Pianiano, nel corso del XVIII secolo, a un inesorabile spopolamento e al definitivo abbandono.

Cosa vedere a Pianiano, borgo della Tuscia | Lazio Nascosto
La porta del borgo di Pianiano

Un gruppo di esuli albanesi di Scutari, raggiunse queste zone e nel 1754 papa Benedetto XIV concesse loro l’intero borgo. In quel periodo versava in pessime condizioni e grazie al duro lavoro, riuscirono a risollevare le sorti di Pianiano, ormai ridotto in rudere con le abitazioni sommerse dalla vegetazione. Nel corso dei decenni l’originario gruppo si mescolò con la popolazione locale trasformando il paese dal punto di vista sociale ed economica, verso una comunità basata sull’attività agricola e pastorale.

Scopri cosa visitare a Pianiano

La chiesa di San Sigismondo Martire

È possibile visitare il borgo in poco tempo ma la suggestione è assicurata. Come accennato all’inizio, Pianiano è ancora oggi racchiuso entro le mura medievali con un unico accesso in corrispondenza di un arco e vicinissimo alla chiesa di San Sigismondo Martire di epoca altomedievale. Subì numerosi rimaneggiamenti e modifiche e delle strutture originarie rimangono solo l’abside e una parte della colonna che formava il baldacchino dell’altare. Di pregevole fattura è una tela del XVIII secolo che raffigura la “Madonna degli Albanesi”.

MUSA (Musica – Spettacolo – Arte – Artigianato)

Il desiderio di valorizzare e promuovere il fascino, la storia, l’arte e la cucina tradizionale di Pianiano ha portato all’istituzione del MUSA (Musica – Spettacolo – Arte – Artigianato) una manifestazione organizzata da uomini e donne del posto e delle zone limitrofe con la collaborazione della Pro Loco, comune di Cellere, attività locali e la partecipazione attiva di sponsor privati. Il progetto è nato nel 2017 e ha visto crescere sin da subito l’afflusso di visitatori grazie all’organizzazione e alla qualità degli eventi proposti. Si svolge durante i mesi estivi ed è un’ottima occasione per visitare il borgo e le bellezze del territorio.

Affascinate borgo da non perdere

Mentre passeggiamo tra le viuzze del paese non possiamo che emozionarci osservando le antiche case di tufo, il sapore di antico che ci riporta in un lontano e in parte leggendario passato. Luogo silenzioso che vive con i ritmi della natura dell’agricoltura è una meta ideale per una breve passeggiata e per gustare i prodotti tipici della Tuscia.

Pianiano, borgo della Tuscia | Lazio Nascosto
Veduta di Pianiano

Cosa vedere nei dintorni

Scopri i luoghi più belli da visitare vicino a Pianiano. Idee e consigli di viaggio per trascorre una giornata o un weekend tra arte, natura, storia e tradizioni…continua il viaggio

I Luoghi più belli da vedere nei dintorni di Pianiano | Lazio Nascosto
Dove Mangiare
Ristoranti, Trattorie e Pizzerie 
Ristoranti, Trattorie e Pizzerie nel Lazio | Dove Mangiare nel Lazio
Hotel, B&B, Appartamenti, Case Vacanza e Agriturismi nel Lazio

Informazioni Turistiche

Pianiano
Comune di Cellere
Via Cavour, 90 – 01010 (VT)
Tel. +39  0761.45.17.91
Sito Ufficiale del Comune

Portale Turistico del Borgo

Info per la Visita, Hotel e Ristoranti

Non ci sono aree parcheggio nelle vicinanze del paesino. Nel centro abitato c’è una casa vacanze mentre altre due strutture ricettive si trovano nelle immediate vicinanze. Inoltre nel territorio circostante sono presenti vari agriturismi. Non sono presenti ristoranti e trattorie. Bisogna arrivare a Cellere (5 km), Canino (6,5 km) oppure Ischia di Castro (7 km) per gustare i piatti tipici regionali e della Tuscia.

Come Arrivare

In auto Pianiano è raggiungibile da Viterbo prendendo la SS2 (Cassia), poi la SP7, la SP8 che attraversa la zona sud di Marta, Capodimonte e Valentano e infine si devono percorrere la SR312, la SP47 e la SP106 fino alla nostra destinazione.

Con i mezzi pubblici è raggiungibile con le linee di Cotral regionali in partenza da Viterbo.

Il borgo si trova a 310 metri d’altezza e dista 44,5 km da Viterbo, 26 km da Tuscania, 138 km da Roma e 58 km da Civitavecchia.

Lazio Nascosto © 2022 | Exentia srls Via Isonzo, 94 - 04100 - Latina | C.F. e P. Iva 02854870595 | Iscrizione al Registro delle Imprese REA LT 204642 | Pec exentiasrls@pec.it
Realizzato da SyriusWeb