Montebuono (RI)

Cosa visitare e cosa vedere a Montebuono

Montebuono è un comune di circa 1.000 abitanti, che si trova nel cuore della Sabina, a 325 metri di altezza. Dista 65 chilometri da Roma e a pochi chilometri dal confine con l’Umbria.

Il paesaggio nei dintorni del borgo è ricco di panorami che spaziano dai Monti Cimini, al Monte Soratte e ai Monti Sabini. Il Monte San Benedetto, vicino all’abitato di Montebuono, protegge il paese dai venti freddi del nord favorendo un clima mite tutto l’anno. Infatti, il nome del paese deriva proprio dalla peculiare funzione di questo monte.

montebuono cosa vedere

Il borgo antico

Il centro storico di Montebuono ha chiare origini romane. Ne è la prova la sua caratteristica pianta che ricalca quello che un tempo doveva essere una fortificazione o un accampamento militare romano. Insomma, il tipico castrum posto in posizione strategica a dominio delle valli sottostanti.

A Montebuono possiamo trovare tracce della Roma Imperiale nelle rovine della sontuosa villa del console Marco Agrippa genero dell’imperatore Augusto.

Gli scorci interni del paese di Montebuono sono quanto mai graziosi e suggestivi: archi, archetti, ballatoi e scalette di accesso alle abitazioni. I portoni in legno delle vecchie cantine fanno rivivere un’atmosfera di vecchie cose perdute. Inoltre, a rendere ancora più suggestiva l’atmosfera del borgo sono le torri poste intorno al nucleo storico, alcune delle quali, attualmente adibite a dimore di prestigio.

Poco distante dal borgo si trova l’importante Chiesa di San Pietro denominata “ad Muricentum”, così definita per essere stata costruita sui resti delle strutture di una villa romana. Questi resti sono oggi visibili sia all’esterno che all’interno. Infatti, un recente restauro permette di ammirarne le strutture, i mosaici e brani di pittura in stile pompeiano sottostanti attraverso un pavimento di cristallo trasparente.

Anche oggi la piccola comunità di Montebuono può offrire molto al visitatore attento e desideroso di conoscere aspetti minori ma non per questo meno importanti dell’Italia.

Le tradizioni di Montebuono

Ancora vive sono qui la coltura dell’olivo e la cultura dell’olio e nel territorio di Montebuono si produce l’extravergine DOP Sabina. Numerosi allevamenti, anche di bufale, forniscono il latte a due caseifici locali.

La ricettività di Montebuono è assicurata da diversi agriturismi, bed & breakfast ed una casa vacanze. Arte, storia, natura, gastronomia, unite ad una calda ospitalità a pochi chilometri da Roma: ci sono sicuramente molti buoni motivi per passare a Montebuono un indimenticabile weekend.

Cosa visitare nei dintorni di Montebuono

Poco distante dall’abitato di Montebuono possiamo visitare il bellissimo borgo, completamente medievale, di Fianello. Di sicuro interesse, oltre al suo insieme, è la visita al Castello Orsini, alla torre medievale di epoca longobarda a base pentagonale e alla Chiesa di San Giovanni Battista. Tutti questi edifici si trovano nell’unica intima piazzetta di Fianello di Montebuono.

Sempre nei pressi di Montebuono sono da ammirare le suggestive fortezze gemelle di Rocchette e Rocchettine nel territorio di Torri in Sabina. Un po’ più distante, nella parte opposta della valle del Fiume Tevere possiamo visitare, per completare la gita, le affascinanti rovine della città perduta di Falerii Novi nei pressi di Civita Castellana, anch’essa meritevole di una visita.

Informazioni turistiche

Comune di Montebuono
Via del Municipio, 1
Tel. +39 0765.60.76.31
Sito Web del comune

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb