Acropoli del Circeo – Antica Circei (LT)

Acropoli del Circeo

Storia e Misteri dell’Antica Circei e delle Mura Ciclopiche

Sulla sommità orientale del Promontorio del Circeo, avvolti dalla folta vegetazione mediterranea, sono i resti dell’Acropoli del Circeo o Antica Circei cinta, a sua volta, da imponenti mura megalitiche, realizzate in opera poligonale irregolare, che delimitano un territorio di circa due ettari. Si trova a circa 3 km da San Felice Circeo.

Storia dell’Antica Circei e delle Mura Ciclopiche

Sulle sue origini è stata aperta una questione: alcuni studiosi affermano che esse risalgano all’età repubblicana, e precisamente al 393 d.C., mentre altri sostengono che sia molto più antica ed abbia la stessa data di fondazione del centro storico di San Felice Circeo. È invece certo che l’edificazione dell’Acropoli, sia legata alle conoscenze astronomiche dei suoi ideatori.

.

Il Promontorio del Circeo dai pressi dell'Acropoli del Circeo

Scopo e importanza storica del’Acropoli

Accurate ricerche, infatti, hanno dimostrato come la struttura dell’Acropoli del Circeo abbia una singolare somiglianza con la costellazione del Toro. Una misteriosa particolarità quella delle similitudini formali con le costellazioni, ma comune a tutte le costruzioni megalitiche (su tale argomento è stato presentato un approfondimento nell’introduzione tematica).
Attualmente, seppur appaia molto evidente l’avanzato deterioramento delle sue componenti, dovuto anche a diversi interventi di restauro mal riusciti, l’Antica Circei presenta ancora alcune caratteristiche archeologiche molto rilevanti, che unite alle bellezze naturalistiche del Monte, rendono questo luogo incantato.

La visita all’Acropoli dell’Antica Circei

L’accesso all’Acropoli del Circeo è costituito dalla Porta principale, di cui  sono interessanti gli incavi posti sugli stipiti: essi, infatti, costituiscono l’unico esempio, ancora visibile, di un particolare sistema di chiusura usato nelle Acropoli dell’Italia centrale. Altri due elementi degni di nota sono rappresentati dal monolite direzionale e dalla costruzione ipogea. Il primo è un grande blocco di roccia calcarea accuratamente scolpito al fine di creare un cardine, la cui funzione era di risolvere alcune difficoltà riscontate nella realizzazione delle mura poligonali. Invece, la costruzione ipogea è una struttura che si estende a cono nel sottosuolo, ha una base circolare ed è stata costruita con pietre incastrate a secco e disposte a spina di pesce. Diversi studiosi concordano nell’attribuirle la funzione di pozzo, ma per via della mancanza di alcuni accorgimenti tecnici che la renderebbero tale, si suppone abbia avuto un’altra funzione. Infine, bisogna segnalare il Muro Ovest, in quanto rappresenta il tratto di mura poligonali meglio conservato dell’Acropoli del Circeo o antica città di Circei.

Come arrivare all’Acropoli

Dalla parte più alta del borgo vecchio di San Felice Circeo inizia Via Acropoli che in meno di 3 km raggiunge un piazzale, dove termina la strada e inizia anche il sentiero delle crocette. Dal piazzale in pochissimi minuti si raggiungo i resti dell’Acropoli e le Mura Megalitiche. Per escursioni esperti il sentiero n. 754 del Parco Nazionale del Circeo, che parte dalla Strada del Sole nei pressi di San Felice, raggiunge con un ripido e spettacolare sentiero all’Acropoli.

Come visitare l’Acropoli del Circeo

Orari di visita

La visita all’Acropoli dell’Antica Circei è libera.

Informazioni turistiche

Parco Nazionale del Circeo
Via Carlo Alberto, 188
04016 Sabaudia (LT)
Tel. +39 0773.51.22.40 | Fax +39 0773.51.22.41
Sito Web del Parco

Comune di San Felice Circeo
Piazza Luigi Lanzuisi, 1
04017 San Felice Circeo (LT)
Tel. +39 0773.52.21 | Fax +39 0773.54.60.43
Sito Web del Comune

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb