Santuario Madonna di Canneto – Settefrati (FR)

Cosa visitare e cosa vedere al Santuario Madonna di Canneto

La basilica pontificia minore di Maria Santissima di Canneto meglio conosciuta come Santuario Madonna di Canneto è situata nel versante laziale del Parco Nazionale d’Abruzzo. Sorge a 1030 metri di altezza all’imboccatura della bellissima e verdeggiante Valle Canneto. Il santuario è raggiungibile da Settefrati percorrendo una panoramica e suggestiva strada che raggiunge direttamente il luogo di culto. 

Le prime tracce della sua esistenza risalgono al IX secolo ed è stato edificato su un antico tempio pagano dedicato alla dea Mefite risalente al IV-III secolo a.C. Successivamente, nel 1288 fu annesso ad un monastero abitato dai monaci benedettini e dipendente da Montecassino.

santuario madonna di canneto cosa vedere

La chiesa del santuario

L’attuale chiesa del Santuario Madonna di Canneto dal 1972 ha subito numerosi interventi di rifacimento fino alla sua quasi totale modificazione della struttura originaria. Il suo aspetto è moderno e fu al centro di numerose polemiche proprio per non aver mantenuto le caratteristiche architettoniche del tempo.

I lavori avviati nel 1978 per ricostruire il Santuario Madonna di Canneto si conclusero con l’inaugurazione avvenuta il 18 Agosto 1983. All’interno della chiesa oggetto di forte devozione troviamo il simulacro della Madonna Bruna, una statua lignea di fattura bizantina (sec XIII-XIV) che la tradizione vuole scoperta tra le rocce nel luogo stesso in cui sorge il Santuario. Ogni anno anno il 18 agosto si svolge la processione per onorare la Madonna di Canneto ed è seguita da un numero sempre maggiori di pellegrini.

La leggenda di Silvana

Una leggenda riportata nel 1984 da padre Beda e ripresa da una lirica del 1869 scritta dal poeta Aniceto Venturini ci narra di una giovane pastorella di nome Silvana. Questa, mentre stava portando al pascolo il suo gregge vide l’immagine di una donna avvolta da una luce intensa. La Signora, quindi, le ordinò di recarsi immediatamente dall’arciprete di Settefrati per avanzare una richiesta, ovvero, quella di costruire in quel luogo una chiesa da dedicare alla Madonna. La giovane, a tale invocazione, apparve subito preoccupata per le sorti delle sue assetate pecore. La Donna la tranquillizzò subito dicendole che all’acqua ci avrebbe pensato Lei. Fu così che, infilando una mano alla base di una grande roccia, ne fece sgorgare una sorgente freschissima. Silvana, meravigliata dal prodigio, scese subito in paese per raccontare quello che aveva visto e chiedere ai suoi compaesani di seguirla per ammirare il miracolo. Il piccolo gruppo di persone che ascese la vallata trovò la sorgente ma, al posto della Signora, comparì una statua. Tutti si misero a pregare a lungo davanti a questo nuovo prodigio. Tuttavia, gli altri abitanti di Settefrati, non vedendo tornare i loro compaesani decisero di salire per andare a cercarli.

Arrivati sul luogo li trovarono assorti nella preghiera, dopodiché, insieme, decisero di portare la statua in paese per proteggerla dalle intemperie. Appena però, iniziarono a scendere lungo la valle, la statua iniziò a diventare sempre più pesante finché, distrutti dalla fatica, decisero di poggiarla su una roccia dove, sempre secondo la leggenda, lasciò impressa l’impronta del capo. Questa particolare roccia si trova, ancora oggi, a poche centinaia di metri dal Santuario Madonna di Canneto in una località denominata “Capo della Madonna”.

Cosa vedere nei dintorni del Santuario Madonna di Canneto

Essendo il Santuario Madonna di Canneto nel cuore del versante laziale del Parco Nazionale d’Abruzzo è uno dei punti di accesso per escursioni ai vicini Monti della Meta. Per chi volesse invece rimanere nelle vicinanze, molto consigliata è la passeggiata lungo il sentiero che percorre tutta la Valle Canneto fino alla Casa dei Salesiani.

A parte le escursioni che si possono effettuare nei dintorni del santuario, scendendo lungo la via del ritorno si incontra l’abitato di Settefrati che offre interessanti scorci medievali. Se, invece, ci si vuole allontanare, possiamo consigliare la visita al borgo di Picinisco per salire poi, percorrendo una tortuosa strada, ai bellissimi pianori di Prati di Mezzo.

Come visitare il Santuario Madonna di Canneto

Orari di visita

La visita al Santuario Madonna di Canneto è libera ed è regolata dai seguenti orari:

Domenica e festivi: 9:30/17:30

N.B. gli orari delle visite e di apertura del Santuario potrebbero subire delle variazioni. Pertanto Vi consigliamo di fare sempre riferimento alle informazioni rilasciate chiamando il numero 0776.69.54.62.

Informazioni turistiche

Santuario Madonna di Canneto
Santuario Diocesano Maria Santissima di Canneto
Via Valle di Canneto, 1
03040 Settefrati (FR)
Tel. +39 0776.69.54.62
Sito Web del Santuario

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb