Monte Circeo (Picco di Circe) da Torre Paola

Monte Circeo da Torre Paola: Introduzione al percorso

Andata: Da Sabaudia – Torre Paola per il versante nord e la cresta NO
Ritorno:per il versante nord

Itinerario magnifico, spettacolare e affascinante, unico nella nostra regione, dove è possibile immergersi in un ambiente quasi incontaminato dove domina incontrastata la macchia mediterranea, tipica vegetazione di questa montagna.

Proteso verso il mare, il Promontorio del Circeo offre scorci difficilmente ripetibili in altre aree della penisola italiana, dove il mare e la montagna sembrano fondersi in un memorabile idillio di profumi e colori. Il panorama poi è semplicemente unico: si può ammirare l’Agro Pontino, i laghi costieri, la foresta del Parco Nazionale del Circeo e i Monti Lepini. Nelle giornate limpide si possono scorgere anche le Isole Ponziane e i Colli Albani. Tutto questo mente ci si alza gradatamente con un percorso divertente e movimentato. Un avvertimento però è necessario: sia in salita che in discesa il percorso presenta alcuni tratti ripidi ed esposti. Si consiglia quindi una certa attenzione nell’attraversare questi punti che possono nascondere delle vere insidie.

Monte Circeo da Torre Paola (Sabaudia) | Escursioni, Sentieri e Trekking nel Lazio

Descrizione del Percorso

Da Sabaudia o San Felice Circeo si percorre la strada litoranea fino a Torre Paola. Subito dopo il ponte sul canale (subito prima se si proviene da San Felice) e in corrispondenza di una netta curva a sinistra, si stacca sulla destra una stradina (direzioni invertite se si proviene da San Felice). Si percorre così a piedi questa stradina subito dopo aver posteggiato l’auto nello slargo della curva.

La prima parte del percorso si svolge in piano e dopo circa 200 m si stacca sulla destra un sentiero che inizia a risalire ripidamente il versante nord del promontorio. Il tratto è un po’ faticoso ma permette di attraversare uno dei rari esempi di lecceta pura presenti sulle nostre coste. In breve quindi si giunge in corrispondenza della cresta del promontorio (250 m, 0.30 h) da dove è già possibile avere un bellissimo colpo d’occhio sul sottostante Lago di Sabaudia.

Verso il Monte Circeo

Si prosegue ora lungo la movimentata e ripida cresta NO avendo la vista del mare sulla destra e quella della Pianura Pontina sulla sinistra. In breve si raggiunge dapprima la quota 312 e subito dopo la 418 da dove è possibile ammirare la spettacolare parete de Il Precipizio (0.20 h/ 0.50 h). La quota 418 è il così detto Picco d’Istria (non nominata sulla carta IGM) da dove si può avere un’ottima veduta sulla principale elevazione del Promontorio del Circeo: il Picco di Circe.

Discesi quindi dal Picco d’Istria si percorre sul filo il bordo superiore del Precipizio: la vista è spettacolare e forse unica nel suo genere, ma occorre fare una certa attenzione in alcuni punti dove ci si trova con il piede ad un passo dalla strapiombante parete. Alla fine del bordo il sentiero riprende a salire più dolcemente, supera senza particolari problemi la quota 503 (parte sommatale del Il Precipizio) e ridiscende ad una selletta. Da qui un paio di facili tornanti ci portano direttamente sulla pianeggiante cima del Picco di Circe (0.40 h/ 1.30 h).

Itinerario di Discesa

Dalla cima del Picco di Circe si torna indietro di qualche decina di metri fino alla selletta; sulla destra di questa si stacca un sentierino che scende ripidamente lungo il boscoso versante nord del promontorio. Imboccato il sentiero il percorso diventa subito ripido e in alcuni tratti accidentato: questo richiede molta attenzione dato che il pericolo di cadute è alquanto elevato.

L’itinerario punta sempre in direzione nord: man mano che si scende il percorso diventa sempre meno scosceso, passa a margine di una radura formata da un grosso lastrone  e dopo questa, piegando verso sinistra si giunge in breve ad intercettare la stradina che avevamo percorso all’inizio per un breve tratto. Si imbocca quindi la stradina verso sinistra e, dopo circa un km, superato l’innesto del sentiero di salita, ci ritroveremo al punto di partenza nei pressi della Torre Paola (0.50 h).

Scheda Tecnica

Dislivello complessivo: 540
Tempo andata: 1.30 ore
Tempo ritorno: 0.50 ore
Difficoltà: E+
Segnaletica: segni bianco-rossi
Luogo di partenza: raggiungibile con auto e pullman

Per maggiori informazioni acquista il libro
Lazio Sud – Le più belle Escursioni

Lazio Sud - Le più belle Escursioni - Edizioni SER - libro

Coordinate GPS

Monte Circeo
41°14’16.6″N 13°02’46.3″E

Mappa (Monte Circeo)

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb