Villa Aldobrandini

Guida su cosa vedere e come visitare Villa Aldobrandini a Frascati, splendida dimora storica rinascimentale su Colli Albani

A dominare la grande piazza di Frascati e buona parte della cittadina c’è l’imponente Villa Aldobrandini una delle 12 Ville Tuscolane e forse la più celebre. Dalla piazza Guglielmo Marconi si può ammirare la caratteristica facciata della villa rinascimentale, circondata dal giardino e dal parco. Fu costruita per il Cardinale Pietro Aldobrandini su una preesistente struttura risalente alla metà del XVI secolo. L’idea nasce per onorare il cardinale, nipote di papa Clemente VIII, che ha saputo riportare la città di Ferrara sotto il dominio della chiesa.

Villa Aldobrandini nella storia

La storia della villa risale a tempi più antichi. In origine nel luogo era presente la villa degli ottavi. In seguito il monsignor Alessandro Rufini fece costruire una villetta nei primi anni del ‘500. Nei decenni successivi la villetta e la tenuta passarono a varie famiglie fino al 1598 quando fu donata a Pietro Aldobrandini. Fu sotto di lui che inizarono i lavori di ampliamento del complesso e durarono 4 anni. Il Cardinale ingaggiò i migliori architetti dell’epoca come Giacomo della Porta che seguì i lavori fino alla sua morte nel 1602. Ormai però la maggior parte degli interventi era terminata e furono chiamati Carlo Maderno e Giovanni Fontana per la creazione degli impianti idraulici che hanno dato vita alle fontane e ai giochi d’acqua (1603).

Villa Aldobrandini a Frascati (RM) | Lazio Nascosto
Villa Aldobrandini e il Parco

Le splendide decorazioni interne all’edificio furono realizzate da Giuseppe Cesari detto Cavalier d’Arpino che operò anche a Villa Lante a Bagnaia. La villa restò agli Aldobrandini fino al 1681. Altre casate tra cui i Borghese e i Pamphjli entrarono in possesso di questo grandioso edificio rinascimentale fino al 1832 quando fu riacquistato da Francesco Borghese che assunse anche il nome della nobile famiglia. Oggi è una dimora storica di grande pregio artistico e architettonico ed è utilizzata come location per cerimonie sontuose, eventi e meeting. Sono possibili anche visite per gruppi all’esterno della villa, del giardino e del Teatro delle Acque.

La visita alla Villa 

L’esterno della residenza

Ciò che possiamo vedere all’interno della Villa è un autentico spettacolo per gli occhi. Un’immersione tra le atmosfere del Rinascimento, dove si è circondati da scenografici affreschi e altre opere d’arte. La villa è introdotta da una maestosa entrata formata da due massicce colonne e un cancello. Al di là si prosegue lungo un viale dritto alberato che conduce all’edificio cinquecentesco.

Esternamente la villa si mostra imponente, austera ed elegante allo stesso tempo, dove spicca il timpano superiore spaccato, realizzato con lo stile tipico di Giacomo della Porta. Davanti si aprono delle terrazze panoramiche che accrescono la maestosità della villa. La facciata posteriore è ancor più rifinita con la parte centrale costituita da un avancorpo aggettante, sormontato da un timpano, arricchita da balconate, finestre, lesene e colonne.

Il Piano Nobile, il Salone e il Piano Superiore

Da qui è possibile accedere al piano nobile dove troviamo una cappella dedicata a San Sebastiano e un vestibolo; entrambe precedono un grande salone. Ai lati sono dislocate le stanze. Il salone è egregiamente decorato da dipinti e affreschi del ‘700 opera di Amnesio de Barba di Massa Carrara. In questo capolavoro sono raffigurati l’Officina di Vulcano e il Parnaso, e il Trionfo della Casa Pamphili. Inoltre sono esposti anche il celebre busto di bonzo di Clemente VIII Aldobrandini, realizzato da Taddeo Landini (1550-96), e un grande camino con inciso il nome di Pietro Aldobrandini.

Cinque delle stanze del piano nobile sono state decorate da Cavalier d’Arpino con pitture a carattere biblico – religioso mentre la cappella fu affrescata da Giovanni Piancastelli. Il piano superiore era occupato dalle stanze del personale al servizio di Pietro Aldobrandini. L’ultimo piano è contraddistinto da ambienti sontuosi e arredati con mobilio di lusso destinati agli ospiti.

Il Teatro delle Acque

Perla architettonica della villa è il Teatro delle Acque, situata nella parte posteriore della Villa. È una romantica quanto spettacolare architettura rinascimentale con evidenti influenze barocche, formata da un semicerchio al centro e due corpi rettilinei ai lati. All’interno sono state realizzate delle nicchie racchiuse in colonne, dove state collocate statue opera di Jacques Sarrazin mentre le altre decorazioni sono di Ippolito Buti (1604-5).

Ogni nicchia è preceduta da una vasca semicircolare al cui centro c’è una fontanella. La vasca che si trova davanti alla nicchia centrale, dove possiamo ammirare la statua di Atlante che sorregge il mondo, è occupata da una scultura del gigante Encelado. Ai lati troviamo un ciclope (a sinistra) e un centauro (a destra). Tutto ciò concorre a formare un quadro scenografico ideale per momenti rilassanti e romantici.

Villa Aldobrandini a Frascati (RM) - Il Teatro delle Acque | Lazio Nascosto
Il Teatro delle Acque

La Stanza del Parnaso e la Capella di San Sebastiano

A completare l’opera sono i due ambienti nei corpi laterali: a destra si trova la cosiddetta “Stanza del Parnaso” o “di Apollo” realizzata tra il 1615 e il 1618. È una sala di grande raffinatezza artistica ed estetica, dove si potranno ammirare affreschi, stucchi, statue e un gruppo scultoreo con Apollo e le Muse sostenuto da un ammasso di Rocce, il Parnaso, appunto. I dipinti con le “Dieci Storie di Apollo” sono opera del Domenichino, i congegni idraulici che un tempo erano funzionanti sono stati realizzati da Giovanni Guglielmi. Nell’ala sinistra è presente la Cappella di San Sebastiano con pitture di Domenico e Tommaso Passignano.

La Scala d’Acqua, il Giardino e il Parco Monumentale

Sopra il Teatro dell’Acqua si estende la Scala d’Acqua sovrastata nella parte superiore da due colonne a voler simboleggiare quelle mitologiche di Ercole. Ai lati è presente una scalinata che conduce alla parte superiore della Cascata.
Intorno si estende il parco monumentale con essenze mediterranee tra cui lecci e querce, mentre un piccolo giardino all’italiana decorato con i classici cespugli di bosso si trova a destra del Teatro delle Acque.

Cosa vedere nei dintorni della Villa

Questa imponente villa rinascimentale si trova a pochissima distanza dalla piazza centrale di Frascati, una delle cittadine dei Colli Albani più conosciute; è una meta prediletta dai romani soprattutto nel periodo primaverile ed estivo.

Per scoprire i luoghi più belli da vedere nei dintorni della Villa consigliamo di consultare la pagina dedicata a quelli situati vicino a Frascati.

Buon Viaggio

Informazioni turistiche

Villa Aldobrandini
Via Cardinal Massaia, 18
00044 Frascati (RM)
Tel. +39 06.68.33.785 / 06.68.30.79.57
Sito Web: www.aldobrandini.it

Redazione Lazio Nascosto © Riproduzione vietata | Copyright

Lazio Nascosto © 2022 | Exentia srls Via Isonzo, 94 - 04100 - Latina | C.F. e P. Iva 02854870595 | Iscrizione al Registro delle Imprese REA LT 204642 | Pec exentiasrls@pec.it Realizzato da SyriusWeb