Terme Taurine o di Traiano – Civitavecchia (RM)

Cosa vedere e come visitare le Terme Taurine

Nei pressi di Civitavecchia, a circa 5 km dal centro della città, sorge uno dei più importanti complessi termali del Lazio settentrionale: il sito archeologico delle Terme Taurine. Sono conosciute anche con il nome di Terme di Traiano, dal nome dell’imperatore romano fondatore della città. La loro gestione è in mano all’associazione pro loco che fornisce informazioni e visite guidate all’area. Oltre alle terme, si possono ammirare gli “Horti Traianei” in cui crescono svariate specie di piante, fiori e alberi.

Il nome Terme Taurine deriva dal termine latino taurus il cui significato è toro. La prima descrizione di questo impianto termale la troviamo nel diario di viaggio di Rutilio Claudio Namaziano poeta romano del V secolo d.C. Nei suoi scritti Rutilio riporta un’antica leggenda secondo la quale un toro, dopo aver raschiato la terra prima del duello, fece sgorgare una polla d’acqua sulfurea, calda e dai grandi benefici. La storia ci racconta, invece, che il termine Taurine deriverebbe dal nome dell’antico lago dal quale scaturiva la sorgente, ovvero Aquae Tauri.

terme taurine cosa vedere

La visita alle Terme Taurine

La visita alle Terme Taurine regalerà al turista un’autentica immersione nelle atmosfere del passato, quando l’impero romano dominava, anche attraverso la costruzione di grandiose strutture architettoniche.

Alcuni studi affermano che le Terme Taurine si possano identificare con la Villa di Traiano. Infatti, già dall’antichità si riconoscevano alle sorgenti termali proprietà e virtù terapeutiche. Si può suddividere la struttura delle Terme Taurine in 2 aree: una risalente all’età repubblicana (I sec. a.C.) costruita in opus reticolatum e una di età imperiale, databile al II secolo d.C., costruita in laterizio

L’impianto termale era costituito da una serie di sale adibite alle più svariate attività, oltre a quelle tipiche delle terme. Durante la visita possiamo notare delle vasche, sale massaggi, spogliatoi, camere da letto ma anche una palestra e una biblioteca, il tutto decorato con fregi, mosaici e marmi. Erano presenti il “Caldarium”, vasche per anziani e bambini, le vasche di acqua fredda dette “Frigidarium” e, in ultimo, il bagno turco o “Tepidarium” che poteva raggiungere temperature considerevoli.

Le Terme Taurine, come spesso si riscontrava in queste edifici, non era solo un luogo per massaggi e bagni, ma un posto dove la gente si riuniva, dove nascevano dibattiti culturali e molto altro. Un luogo frequentato sia da figure illustri che da gente comune.

Come visitare le Terme Taurine

Orario di visita

La visita alle Terme Taurine è a pagamento con visita guidata. La prenotazione per le visite di mattina è facoltativa.

Orari di visita

Tutti i giorni
Mattina: dalle ore 9:30 alle ore 13:30
Pomeriggio: su prenotazione

N.B. è possibile che l’ingresso al sito archeologico possa essere limitato o temporaneamente chiuso per motivi tecnici o di sicurezza. Pertanto Vi consigliamo di fare sempre riferimento alle informazioni rilasciate dall’Ente Gestore del sito archeologico.

Informazioni turistiche

Soprintendenza per i Beni Archeologici
dell’Etruria Meridionale
Via delle Terme Taurine, s.n.c.
Tel. +39 06.67.23.30.00
Tel. +39 327.26.99.665 (per prenotazioni)
Sito Web

Comune di Civitavechia
Piazzale Pietro Guglielmotti, 7
Tel. +39 0766.59.01
Sito Web del Comune

Pro Loco Civitavecchia
Piazza Piccinato, 10
Tel. +39 327.26.99.665
Sito Web

Cosa visitare nei dintorni delle Terme Taurine

Per completare al meglio la gita alle Terme Taurine consigliamo una visita alla vicina città di Civitavecchia dove potrete passeggiare sul lungomare del La Marina e ammirare il Forte Michelangelo. La Marina, tra l’altro, è un vero centro culturale che ogni anno ospita, soprattutto nel periodo estivo, manifestazioni ed eventi di varia natura.

A sud di Civitavecchia potremmo anche visitare il porto turistico Riva di Traiano e il bel borgo marinaro di Santa Marinella. Nell’entroterra, invece, si possono raggiungere i Monti della Tolfa e sorprendersi del panorama che si può gustare nei pressi della Rocca Frangipane che domina l’abitato di Tolfa.

Lazio Nascosto © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb