SANTUARIO MADONNA DELLA CIVITA E RENNES LE CHATEAU



Trova Hotel per soggiornare a Itri al Miglior Prezzo



Recentemente, Roberto Volterri, studioso degli enigmi di Rennes le Chateau, ha notato sull’edificio del Santuario della Madonna della Civita un’iscrizione del tutto simile a quella, assai più celebre, riportata sul portale della chiesa di Rennes le Chateau, sebbene rispetto a questa, la frase di Itri presenti una lieve variazione: al posto di «Terribilis est locus iste» si legge «quam metuendus est locus iste».

La frase di Rennes le Chateau, tratta dal biblico “Sogno di Giacobbe“, suscita negli appassionati di misteri grande suggestione ed è stata considerata quale indizio degli inenarrabili segreti che il paesino francese custodirebbe: segreti che condurrebbero persino ai templari. A tal proposito, la presenza dell’inquietante iscrizione ad Itri, che per intero recita:

«O QUAM METUENDUS EST LOCUS ISTE, VERÈ NON EST HIC ALIUD, NISI DOMUS DEI, ET PORTA CAELI»

potrebbe essere collegata alla valenza tellurica conferita, da parte
dell’ambiente esoterico templare, a molte areedel Lazio Meridionale (soprattutto i Monti Lepini ed Ernici, e testimoniata dalla “convivenza” di numerosi simboli riconducibili, almeno in parte, al culto della Terra e della “Grande Madre” (si pensi al quadrato magico del “Sator” e ai numerosi esemplari di “Triplice Cinta druidica” e di “Centro Sacro” conservati a Sermoneta).

Un’operazione dunque di sincretismo religioso, che lascerebbe sistematicamente tracce eloquenti in luoghi destinati, in epoche remote, all’adorazione di divinità pagane, e successivamente dedicati alla figura della Verginemadonna civita Maria: sincretismo ben testimoniato proprio dal Santuario della Madonna della Civita, tempio che, oltre ad essere rivolto al culto mariano, sorge in un’ara anticamente consacrata al dio Mercurio.

Allo stesso tempo, la datazione della lapide stessa, risalente al 1621, non escluderebbe ipotesi di interventi neo-templari o massonici nell’ambito della storia più recente del santuario. In ogni caso, una domanda rimane senza risposta: perché questo sarebbe un «luogo terribile»?

E’ interessante notare che nel Lazio il termine “terribile”, in corrispondenza di edifici sacri, lo ritroviamo a Veroli, come toponimo di un vicolo e di una via che, se seguiti, portano - guarda caso - ad una chiesa che presenta simboli templari, ossia la chiesa romanica di Sant’Erasmo.


Appunti di Viaggio e Informazioni Turistiche

Trova Hotel per soggiornare a Itri al Miglior Prezzo

Santuario Madonna della Civita

Via Maria SS. della Civita
Itri (LT)
Tel. +39 0771.72.71.16
E-mail: santuariodellacivita@tiscali.it
Sito Web:
www.santuariodellacivita.it


Come arrivare

Da Roma-Eur imboccare la SS 148 Pontina in direzione Sud fino a Terracina: qui prendere la SS 7 Appia per Fondi e poi seguire le indicazioni per Itri e infine la SS 82 fino al santuario. Oppure prendere l’Autostrada A1 Roma-Napoli, uscita Ceprano, e poi prendere la SS.82 in direzione di Itri: poco prima del paese, presso la località San Nicola, imboccare a destra la strada per il santuario. Da Napoli prendere l’Autostrada A1 Roma-Napoli, uscita Cassino, e poi la SS 630 per Formia. Qui seguire la SS 7 Appia con indicazioni per Itri e, raggiunto il paese, seguendo le vistose indicazioni, prendere la SS.82 fino al bivio per il santuario, prima della località San Nicola.


Mappa




Voci Correlate

Luoghi, Paesi e Monumenti Misteriosi
I Borghi del Lazio
Visita i Luoghi di Culto del Lazio
Borghi Fantasma e Città Abbandonate

Il Santuario Madonna della Civita e Rennes-le-Chateau ad Itri



Scopri Cosa Visitare e
Cosa Vedere nel Lazio